Amnesty: “Il Covid ha travolto gli ultimi del mondo”

Amnesty: “Il Covid ha travolto gli ultimi del mondo”
Corriere della Sera ESTERI

Emanuele Russo, presidente di Amnesty International Italia, inizia così la presentazione online del “Rapporto annuale sui diritti 2020-2021 – La pandemia ha conseguenze devastanti per i diritti umani”, che prende in esame 149 Paesi.

La pandemia di Covid-19, continua Russo, “è una cartina torna sole di quello che il mondo è stato negli ultimi 30-40 anni” in termini di disuguaglianze, effetti dei conflitti e politiche di austerity dei governi. (Corriere della Sera)

Ne parlano anche altri giornali

Ciò, sostiene l'ONG, ha avuto un impatto negativo sui richiedenti asilo: tra metà marzo e metà maggio, si è sospesa la registrazione delle domande ad eccezione delle persone vulnerabili. Le misure decise in Svizzera tra marzo e giugno 2020 sono state troppo dure, "con un impatto su una serie di diritti come la libertà di riunione e di movimento". (RSI.ch Informazione)

L'organizzazione ha sottolineato come in molti Paesi le norme di restrizione per prevenire il contagio da coronavirus abbiano aumentato le disuguaglianze nelle fasce più deboli della popolazione come migranti e minoranze, calpestando sotanzialmente i diritti umani. (iLMeteo.it)

Lo scorso 27 marzo sono stati resi noti i brani e i relativi artisti, scelti come finalisti per il Premio Amnesty International Italia 2021. Oltre al Premio per i big della canzone è stata creata una sezione dedicata agli esordienti. (Fulldassi.it)

Covid, il rapporto di Amnesty: “Così la pandemia ha violato i diritti umani”

Dobbiamo imparare dalla pandemia, unirci per lavorare con coraggio e creatività. Il Covid ha acuito le differenze colpendo maggiormente gli oppressi. (LaPresse) Amnesty International ha presentato il suo Report 2020-2021 sui diritti umani nel mondo. (LaPresse)

La risposta alla pandemia è stata ulteriormente compromessa da leader che hanno sfruttato la crisi e hanno usato il Covid-19 per attaccare i diritti umani. Covid 19, la denuncia di Amnesty: “La pandemia ha colpito i più vulnerabili”. (La Difesa del Popolo)

Amnesty International, nel suo consueto rapporto, punta il dito contro i governi mondiali e le loro decisioni politiche, che hanno riversato il “devastante peso” della pandemia sugli ultimi: emarginati, rifugiati, donne. (Younipa - il blog dell'Università degli Studi di Palermo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr