Covid Lombardia, Moratti: «Zona arancione rafforzata in provincia di Brescia e altri comuni»

Covid Lombardia, Moratti: «Zona arancione rafforzata in provincia di Brescia e altri comuni»
Il Messaggero INTERNO

/ Facebook Lombardia Notizie Online Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

(Agenzia Vista) Milano, 23 febbraio 2021 Covid Lombardia, Moratti: “Zona arancione rafforzata in provincia di Brescia e altri comuni” “Considerata l’ultima accelerazione nella provincia di Brescia del contagio Covid-19, con aggravante del pericolo derivante dalle varianti prevalenti nell’area con percentuale fino al 39% del totale dei nuovi contagiati, abbiamo convocato la nostra commissione dati e in accordo con Ministero della Salute abbiamo deciso una strategia di mitigazione e contenimento”. (Il Messaggero)

La notizia riportata su altri media

Lo ha detto chiaramente Bertolaso ieri nel corso del suo intervento in Consiglio regionale: "A Brescia esiste una terza ondata. Peraltro, la lentezza con cui la Lombardia sta procedendo, o partendo, a vaccinare le diverse categorie non è certamente un buon biglietto da visita" (Il Giorno)

Le previsioni dicono oltre 190mila vaccini di AstraZeneca nella prima settimana di marzo e oltre 220mila di Pfeizer sempre a marzo» La strategia è quella di creare una sorta di muro ideale tra le due province per contenere quanto più possibile il virus». (Corriere Milano)

Otto Comuni tra Bergamasco e Cremonese e tutta la provincia di Brescia in zona arancione rafforzata. Questo l’annuncio arrivato oggi, 23 febbraio, dalla Regione Lombardia, a seguito dell’aumento dei contagi da Covid-19. (Open)

Vaccino anti-Covid, Moratti annuncia un cambio di strategia in Lombardia: “Saranno concentrati nelle…

L'hanno chiamata "rimodulazione della strategia vaccinale", e ne spiegheranno esattamente il significato in una conferenza stampa in programma oggi alle 13. L'obiettivo è ambizioso e difficile, insomma, anche considerando che proprio ieri AstraZeneca ha comunicato un nuovo taglio alle forniture all'Unione europea. (Fanpage.it)

E uso della strategia vaccinale come strumento di contenimento della diffusione concentrandosi sui comuni più critici. La strategia viene messa in campo al fine di consentire, allo stesso tempo, a quelle aree non interessate da un’accelerazione del contagio, di proseguire le normali attività” (ilSaronno)

La direzione Welfare della Regione Lombardia e il consulente Guido Bertolaso hanno deciso di “ rimodulare la strategia vaccinale ” come “strumento di contenimento del contagio “. Lo ha annunciato la vicepresidente e assessore al Welfare, Letizia Moratti , durante le comunicazioni in consiglio regionale. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr