Il bivio del Quirinale, Draghi ai giovani: “Cerco la mia strada”

Il bivio del Quirinale, Draghi ai giovani: “Cerco la mia strada”
La Stampa INTERNO

Tra meno di sessanta giorni Draghi dovrà scegliere, e, in caso, essere scelto, dai grandi elettori del presidente della Repubblica.

Draghi racconta di quando voleva essere un atleta, un bravo giocatore di pallacanestro.

E più aspettano, più Draghi oppone un’atarassia che a tratti diventa indifferenza: «Importante è quello che fai in quel momento.

Il presidente del Consiglio conversa con i ragazzi del Punto Luce Save the Children di Torre Maura a Roma (La Stampa)

Su altri media

/ Palazzo Chigi Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev Si è capito che il clima è importante e tutti i governi stanno investendo e voi ci dite che non è abbastanza, giustamente. (AGI - Agenzia Giornalistica Italia)

"Sognare va bene, ma la cosa più importante è ciò che fai in questo esatto monento. Draghi insiste con la sua 'Weltanschauung': "Ci vuole più passione che grinta, ma la cosa importante è identificarsi con ciò che fai in quel momento. (AGI - Agenzia Giornalistica Italia)

All'epoca la mia altezza andava benino per certi ruoli, è una delle tante cose che ho provato e che non sono andate bene", così Draghi ai ragazzi al Punto Luce di Save the Children a Roma. / Palazzo Chigi Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev (AGI - Agenzia Giornalistica Italia)

Draghi ai giovani: "Cerco la mia strada, da piccolo volevo giocare a basket"

«La cosa più importante è ora, quel che stai facendo in quel momento della tua vita. Ma quel che è importante è ricordarvi che voi siete la cosa più importante che avete», ha concluso (Il Messaggero)

Il presidente del Consiglio Mario Draghi, visitando il punto luce di Save the Children nel quartiere capitolino di Torre Angela, rispondendo alla domanda "cosa volevi fare da grande?" La cosa che fa dispiacere è quando uno non si sente più interessato da quello che fa (Pianetabasket.com)

Prima del G20 c'è stata a Milano Youth4climate con 450 giovani da varie parti del mondo: lì è stato chiarissimo che queste decisioni vanno prese con i giovani ed abbiamo fatto questa promessa" Un'opportunità che hanno avuto i ragazzi del Punto Luce Save the children nella periferia romana di Torre Maura. (Sky Tg24)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr