Il viadanese Bergamaschi ricorda Sassoli: "Vero europeista"

Il viadanese Bergamaschi ricorda Sassoli: Vero europeista
OglioPoNews INTERNO

“Confesso che la notizia della scomparsa di Sassoli – scrive Bergamaschi – mi ha molto scosso.

“Ho avuto la possibilità di parlare con lui di Alexander Langer invitandolo a Bolzano a nome della fondazione per i 25 anni dalla scomparsa.

La mia opinione è che come presidente del Parlamento europeo Sassoli fosse la persona giusta al posto giusto

Anche se frequentava da tempo come me l’Europarlamento ci occupavamo di settori diversi. (OglioPoNews)

Su altri giornali

Ed ero così tanto fiero quando sei diventato presidente del Parlamento europeo. «Sono cresciuto guardandoti al Tg: un bravo giornalista. (La Stampa)

Un sogno che purtroppo non esiste e non mai esistito, almeno per i popoli europei, ma lui è sempre stato legato a quel sogno in totale buona fede. Queste violazioni sempre più frequenti e pericolose, le tentazioni di violazioni ulteriori vanno stroncate prima che sia troppo tardi. (Radio Radio)

Transenne anche su via San Pietro in carcere per l'arrivo dei cittadini che vorranno accedere dalle 10:30 alle 18 alla camera ardente. Altro varco in via Delle Tre Pile, all'angolo con via del Teatro Marcello, per consentire l'accesso alla stampa (Repubblica Roma)

David Sassoli, animo gentile sarebbe stato un buon presidente

Così la tua area personale sarà sempre più ricca di contenuti in linea con i tuoi interessi Autorizzaci a leggere i tuoi dati di navigazione per attività di analisi e profilazione. (Corriere TV)

Ma certamente saranno in molti i reggiani a ricordarlo per la sua visita ufficiale a Reggio il 7 gennaio 2020 come presidente del Parlamento europeo e ospite d’onore per la Giornata della Bandiera. Per il deputato Pd ed ex sindacoil lascito di Sassoli è stato quella di «un’idea di un Europa unita e solidale. (La Gazzetta di Reggio)

E per questo, io del vaccino contro Covid ho paura. Per la mia situazione delicata, ho posto la domanda fatidica («vaccino sì o vaccino no?») a tutta la schiera di ematologi che ho avuto la (s)fortuna di incontrare nel mio percorso. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr