Zeman denuncia: "Italia Paese più dopato al Mondo"

Zeman denuncia: Italia Paese più dopato al Mondo
Fantacalcio ® SPORT

Intervista a Zeman sulla Juventus. . Mai alla Juventus?

Le statistiche dicono che l'Italia è il Paese più dopato del mondo in percentuale.

Le squadre dall'Under 15 in su hanno fatto sempre buoni risultati.

Bisogna dare sempre grande importanza ai meriti"

È vero che tutti gli allenatori hanno ambizione di arrivare alla Juventus, ma dipende in che contesto ci si inquadra.

(Fantacalcio ®)

Su altre fonti

Poi le forti dichiarazioni sul doping in Italia: “Ho parlato prima di abuso di farmaci. L’allenatore boemo ha rilasciato alcune dichiarazioni a Fanpage.it, con parole molto dure che sul mondo del calcio e dello sport in Italia. (SerieBnews.com)

- ha proseguito - Quel termine non l’ho inventato io, anche se mi dà soddisfazione; ma bisogna parlare di Foggia Calcio, della squadra che ha fatto quello che ha fatto ed è stato un peccato che sia finito. (TuttoCalcioPuglia.com)

Io penso che il campionato nazionale ha il suo interesse e faccia da richiamo a tanta gente che lo segue Il boemo è tornato a Foggia a trent’anni di distanza dall’esperienza che lo consacrò come allenatore di Serie A. (Virgilio Sport)

Zeman: “Italia paese più dopato, no alla Superlega. Potevo andare alla Juve”

“Durante il Covid era difficile fare calcio, allora ho aspettato che si risolvesse il problema per tornare a fare quello che più mi piace – afferma . LEGGI ANCHE. ZEMAN TORNA A PALERMO, STANDING OVATION PER IL TECNICO / (Stadionews.it)

Zdenek Zeman si racconta a FanPage. L'allenatore del Foggia tratta il suo rapporto con il calcio in tempi di Covid, il ritorno in panchina a Foggia, il passato a Palermo e tocca poi un tema delicato e da lui denunciato anni fa quale il doping nel calcio italiano. (ForzaPalermo.it)

Sono contento che gente con talento arrivi a fare grande calcio. È vero che tutti gli allenatori hanno ambizione di arrivare alla Juventus, ma dipende in che contesto ci si inquadra. (CalcioNapoli1926.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr