Slot aeroporti (2): Lufthansa chiede sospensione norma

Slot aeroporti (2): Lufthansa chiede sospensione norma
AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency ECONOMIA

Alcuni analisti tedeschi sono certi che la norma europea non verrà abrogata, ma si sono detti sorpresi dall'annuncio dell'aviolinea tedesca, sostenendo che potrebbe combinare i voli negli slot oppure operare con velivoli più piccoli

Alcuni continuano a lamentare di essere costretti ad effettuare "voli fantasma" con poche persone a bordo per non incorrere nella riassegnazione degli slot.

Continua la disputa sulla norma europea che disciplina il mantenimento degli slot negli aeroporti del Vecchio continente da parte dei vettori aerei. (AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency)

Ne parlano anche altri media

E il ceo Michael O'Leary rincara: "Lufthansa ama piangere lacrime di coccodrillo per l'ambiente mentre fa di tutto per proteggere i suoi slot. Se queste decidono di continuare a operare voli vuoti o quasi vuoti è perché lo hanno deciso". (Tp24)

“La normativa vigente impedisce i voli fantasma”, la linea di Bruxelles. “La posizione della Commissione è chiara: i voli fantasma sono un male per l’economia e per l’ambiente“, sostiene Stefan De Keersmaecker, portavoce dell’esecutivo comunitario per questioni di salute e trasporti. (EuNews)

Le compagnie aeree europee stanno operando un crescente numero di voli semi vuoti o vuoti perché costrette dalle regole europee sugli slot. (Agenzia askanews)

Voli fantasma, Ue replica: nessun obbligo per le compagnie

Nel caso in cui le compagnie optassero per il fermo degli aerei, queste perderebbero importanti posti negli aeroporti, subirebbero dunque un declassamento Viene previsto un tetto minimo di voli del 50%. (Agenzia Stampa Italia)

Lufthansa si lamenta dei “voli fantasma”, non per la tutela ambientale, ma piuttosto per tutelare ulteriormente il regime degli slot e per proteggere i propri slot, che non utilizza, eliminando la concorrenza e la libera scelta dei consumatori. (Ferrovie.info)

“Non si può sostenere che le norme dell’Ue obblighino le compagnie aeree a volare. E’ quanto evidenzia un portavoce della Commissione europea davanti alle crescenti pressioni di alcuni vettori, capitanati da Lufthansa, che chiedono di modificare la quota minima di voli da effettuare per mantenere intatti i propri slot negli scali europei. (Travelnostop.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr