Borse in recupero, si attende la Fed

Rai News ECONOMIA

Mercati Borse in recupero, si attende la Fed. Condividi. di Paolo Gila Seduta di progresso per le principali borse del Vecchio Continente, con gli investitori pacatamente esposti su strumenti rischiosi.

C’è attesa per le decisioni che la Federal Reserve comunicherà dopo la riunione del suo Comitato direttivo.Alle 17 e 30 ora italiana, a New York il Dow Jones oscilla intorno alla parità mentre il Nasdaq avanza di mezzo punto. (Rai News)

La notizia riportata su altre testate

Bene anche gli altri listini.Wall Street guarda il bicchiere mezzo vuoto e quello mezzo pieno della Federal Reserve. Per gli analisti tutto rimandato a dicembre.Dow Jones in calo, Nasdaq forte a +0,70% grazie ai risultati da record delle big tech (Rai News)

DONA ORA CLICCANDO . . E rivendicando la sua scelta con i timori per i rischi che un’eccessiva tolleranza verso tassi ultra-bassi per un periodo infiniti di tempo può comportare. (Il Sussidiario.net)

Filippo Diodovich, Senior Strategist di IG Italia, ha affermato che in realtà Powell mantiene una posizione accomodante aspettando ancora l'evolversi della situazione economica. Powell tuttavia ha precisato che prima di ridurre il ritmo degli acquisti è necessario che le aziende incrementino ancora il numero delle assunzioni. (Investire.biz)

Fiducia economica Ue ai massimi dal 1985. Fonte Repubblica.it Segnale distensivo di Pechino verso i mercati: ancora permesse le quotazioni negli Usa, gli indici rimbalzano. (Manfredonia News)

La Fed ha notato molte volte che vorrebbe vedere una serie di solidi report sull’occupazione. Questo perché la Fed la rincorrerà, con una politica monetaria molto più aggressiva che si sarebbe potuta evitare se la riduzione fosse iniziata prima (Investing.com)

C’è più spazio per la discussione intorno a ciò che “ulteriori progressi sostanziali” significhi per il mercato del lavoro statunitense. Tuttavia, il FOMC ha anche precisato l’intenzione di continuare a valutare questi progressi “nelle prossime riunioni”. (lamiafinanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr