Costa Ripagnola, L'Abbate (M5S): "Revoca della Regione Puglia su permessi a costruire è una buona notizia. L’area naturalistica sia tutelata e valorizzata”

Costa Ripagnola, L'Abbate (M5S): Revoca della Regione Puglia su permessi a costruire è una buona notizia. L’area naturalistica sia tutelata e valorizzata”
BariToday INTERNO

"La decisione della Regione Puglia, sull’avvio dell’iter burocratico per ritirare in autotutela il permesso a costruire un resort tra i trulli, è una buona notizia.

Costa Ripagnola non deve perdere la sua vocazione naturalistica, così come invocato più volte dalle associazioni e dai comitati.

Costa Ripagnola non è solo una fetta mozzafiato del litorale pugliese.

Costa Ripagnola racchiude la storia, la tradizione e l’esperienza agricola della gente di Puglia

Come parlamentare, se necessario, darò tutto il mio supporto nelle sedi legislative, affinché Costa Ripagnola possa diventare un modello di concertazione virtuosa tra enti, amministratori, comitati e cittadinanza attiva che hanno a cuore le tematiche ambientali. (BariToday)

La notizia riportata su altri media

Ai primi 27 indagati, tra i quali noti imprenditori baresi, è stato notificato ieri dai carabinieri del Nas l’avviso di garanzia con invito a rendere interrogatorio. Saranno ascoltati dal pm Baldo Pisani il 30 aprile. (Il Quotidiano Italiano - Bari)

Tra di loro ci sono anche persone che hanno ottenuto il vaccino presentandosi a fine giornata per le dosi avanzate Il sindaco di Noicattaro Raimondo Innamorato. I convocati. La gran parte degli indagati, di questa prima tranche, riguarda residenti nei Comuni di Altamura e Bari. (Corriere del Mezzogiorno)

Nelle ultime 24 ore in tutta la provincia di Bari sono state somministrate 6.862 dosi, di cui 4.682 prime dosi e 2.180 seconde. Dall'inizio della campagna vaccinale ad oggi sono state inoculate nei centri vaccinali della ASL, fra hub, punti territoriali, Rsa, comunità, carceri e caserme 339.424 dosi, di cui 255.704 prime dosi e 83. (AltamuraLife)

Vaccini: tra 'furbetti' ex presidente Confindustria Puglia

Gli altri 26 persone, invece, saranno ascoltate il 10 maggio. I primi 27 indagati sono stati convocati dalla Procura il 30 aprile per chiarire il motivo per cui hanno avuto la dose del vaccino nonostante non fossero tra le categorie aventi diritto. (Il Quotidiano Italiano - Bari)

Ai primi 27 indagati, tra i quali noti imprenditori baresi, è stato notificato ieri dai carabinieri del Nas l’avviso di garanzia con invito a rendere interrogatorio. Altre 26 persone saranno sentite dagli inquirenti baresi il 10 maggio (StatoQuotidiano.it)

i sono gli imprenditori baresi Domenico e Luigi De Bartolomeo, il primo ex presidente di Confindustria Puglia, Nicola Canonico e il sindaco di Noicattaro Raimondo Innamorato, tra i presunti "furbetti dei vaccini" indagati dalla Procura di Bari e convocati per rendere interrogatorio insieme con altri 23 indagati il 30 aprile. (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr