Copasir, la lettera di Fico e Casellati: serve accordo tra forze politiche. L'ira di Fdi

Copasir, la lettera di Fico e Casellati: serve accordo tra forze politiche. L'ira di Fdi
la Repubblica INTERNO

E siccome Casellati e Fico hanno rimarcato come non interverranno d'imperio, il Copasir sembra destinato a funzionare nell'attuale composizione

Intervengono i capigruppo per dirsi "scandalizzati da Fico e Casellati" e per invocare "l'intervento del presidente Mattarella".

Non sarebbe rispettato il principio di equilibrio tra le forze politiche: Fdi, fanno notare, rappresenta il 6 per cento dell'attuale composizione dei due rami del Parlamento. (la Repubblica)

Ne parlano anche altri giornali

Come mai Salvini e Meloni vogliono governare insieme l’Italia, comandano da alleati in più di metà delle Regioni, e poi si menano come fabbri per la poltrona di una Commissione parlamentare? I presidenti Casellati e Fico hanno chiesto di trovare comunque una quadra, ma le scene che abbiamo visto non si cancellano. (LA NOTIZIA)

Elisabetta Casellati e Roberto Fico hanno risposto ieri sera al presidente del Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica, il leghista Raffaele Volpi che così può mantenere la sua carica che pure spetta per legge all’opposizione, mentre da febbraio il partito di Salvini (Il Manifesto)

Sempre secondo le fonti, la riunione del Consiglio è stata aggiornato a martedì prossimo. Del Turco, infatti, versa in gravissime condizioni di salute (LaPresse)

Enrico Borghi (Pd): "Sul Copasir si scaricano le tensioni della destra"

“Il voto favorevole al bilancio di previsione espresso oggi in consiglio comunale da Alessandra Tabernacolo, è un chiaro atto di sostegno politico all’amministrazione guidata dal sindaco Giovanni Palomba. (Metropolis)

“Seppure non abbiano poteri “autoritativi”, come scrivono – continuano i capigruppo di Fdi – permane il loro potere di indirizzo Esecutivo in cui invece è entrata la Lega, che con Raffaele Volpi presiede il Copasir e intende continuare a farlo. (Il Fatto Quotidiano)

"Sul Copasir si scaricano le tensioni della destra", sostiene Enrico Borghi, membro del Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica e responsabile sicurezza nella segreteria del Pd. La Lega dovrebbe fare un passo indietro, ma non lo fa, perché è in corso una partita tutta interna alla destra. (la Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr