Le varianti Covid: ecco come combatterle - Foto 1 di 10

La Gazzetta del Mezzogiorno SALUTE

Adattarsi offrendo risposte sanitarie all’altezza, come chiarito dal direttore generale Asl Bari, Antonio Sanguedolce: «Le Asl hanno compiuto uno sforzo enorme nel corso di questo anno e mezzo, lavorando ininterrottamente.

Parlare di varianti significa parlare di reazione ad un evento naturale che dobbiamo gestire, così come ci adattiamo ai cataclismi naturali.

Serve assolutamente la doppia vaccinazione e anche quella eterologa è consigliabile perché allarga il potenziale anticorpale che viene ad essere stimolato»

Sono gli assi principali su cui si è sviluppato il dibattito tra gli esperti intervenuti al convegno «Pandemie e varianti» organizzato dalla Asl Bari in Fiera del Levante. (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Se ne è parlato anche su altre testate

Con un dato cruciale sull’efficacia della vaccinazione: “Per la Delta siamo all’88% con due dosi e al 40 con una sola. Serve assolutamente la doppia vaccinazione – ha concluso – e anche quella eterologa è consigliabile perché allarga il potenziale anticorpale che viene ad essere stimolato” (FoggiaToday)

Inoltre, "come da indicazioni dell'Oms, l'esecuzione di test sierologici, volti a individuare la risposta anticorpale nei confronti del virus, non è raccomandata ai fini del processo decisionale vaccinale" Lo annuncia il ministero della Salute con la circolare, firmata dal direttore generale della Prevenzione Gianni Rezza, di aggiornamento delle indicazioni sulla vaccinazione dei soggetti che hanno avuto un'infezione da Covid. (RavennaToday)

L’assessore alla Salute: “Il nostro appello è ad essere prudenti e a vaccinarsi”. Serve assolutamente la doppia vaccinazione – ha concluso – e anche quella eterologa è consigliabile perché allarga il potenziale anticorpale che viene ad essere stimolato” (BariToday)

Sarà somministrata un’unica dose di vaccino a chi è guarito dal Covid: la notizia arriva direttamente dal Ministero della Salute, che ha detto di eseguire la somministrazione entro i 12 mesi. Annunciato dal Ministero della Salute: basta un’unica dose di vaccino per chi è guarito dal Covid, entro i 12 mesi dalla guarigione. (Informazione Oggi)

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 102 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da mercoledì è del 2,2%. (RavennaToday)

Lo annuncia il ministero della Salute con la circolare, firmata dal direttore generale della Prevenzione Gianni Rezza, di aggiornamento delle indicazioni sulla vaccinazione dei soggetti che hanno avuto un'infezione da Covid. (RiminiToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr