Dopo Caronte piogge e fulmini sul Piemonte: le previsioni viste dal satellite fino a domenica 26 giugno

Dopo Caronte piogge e fulmini sul Piemonte: le previsioni viste dal satellite fino a domenica 26 giugno
La Stampa ESTERI

Ci sarà dunque occasione per rovesci sparsi, soprattutto in montagna e sulle pianure e colline tra Saluzzese, Torinese, Biellese e Verbano, talora con episodi forti e accompagnati da vento e grandine

Ora l'alta pressione nord-africana tende ad attenuarsi permettendo l'ingresso, da Ovest, di aria un po' meno calda e di tre fronti temporaleschi oggi pomeriggio, domani mattina e venerdì.

Dopo Caronte piogge e fulmini sul Piemonte: le previsioni viste dal satellite fino a domenica 26 giugno. (La Stampa)

Su altri media

Nel mezzo di una siccità epocale ogni goccia d’acqua che cade dal cielo è più che benvenuta, ma non saranno certo i temporali attesi nei prossimi giorni a colmare la grande sete. I primi temporali sono attesi già oggi pomeriggio a macchia di leopardo sulle zone alpine, soprattutto sulle vallate occidentali e tra Canavese, Biellese e Ossola. (La Repubblica)

In considerazione dei fenomeni attesi il centro funzionale di Arpa ha emesso un’allerta gialla per oggi sui settori alpini nord occidentali e sulla pianura del torinese, vercellese e novarese I temporali potranno essere accompagnati da grandinate, raffiche di vento e forti piogge con possibili frane e locali allagamenti. (La Provincia di Biella)

Inoltre, a causa della persistente siccità, vi è attualmente un alto rischio di incendi boschivi MeteoWeb. In Alto Adige, la Protezione Civile ha dichiarato lo stato di ‘allerta gialla’. (MeteoWeb)

Temporali, frane e incendi: allerta gialla in Alto Adige

Nella giornata di mercoledì è quindi atteso un lieve cedimento dell'anticiclone, che favorisce il transito di sistemi nuvolosi diffusi, accompagnati da possibili acquazzoni temporaleschi a carattere sparso, in particolare su alto novarese e Vco. (NovaraToday)

Ci sarà dunque occasione per rovesci sparsi, soprattutto in montagna e sulle pianure e colline tra Saluzzese, Torinese, Biellese e Verbano, talora con episodi forti e accompagnati da vento e grandine Ora l'alta pressione nord-africana tende ad attenuarsi permettendo l'ingresso, da Ovest, di aria un po' meno calda e di tre fronti temporaleschi oggi pomeriggio, domani mattina e venerdì. (La Stampa)

Da nove mesi i fenomeni meteorologici e gli eventi naturali in Alto Adige vengono valutati quotidianamente dal Centro funzionale provinciale dell'Agenzia per la Protezione civile e pubblicati nel Bollettino di allerta. (Alto Adige)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr