Inghilterra, gli insulti razzisti sui social saranno spunto per nuove leggi

Calcio In Pillole SPORT

Infatti, l’odio social, acuito già nei mesi scorsi nelle discussioni sull’iniziativa a favore del Black Lives Matter, è diventato spunto per nuove leggi che possano contrastare a viso aperto gli idioti intolleranti del web.

In questi giorni, i responsabili sono stati identificati e ora rischiano fino a due anni di carcere.

I responsabili dei gravi insulti razzisti ai danni Saka, Rashford e Sancho rischiano due anni di carcere e in Inghilterra si studiano nuove leggi per gli 'odiatori' del web. (Calcio In Pillole)

La notizia riportata su altri media

E’ stato un onore per me far parte della squadra dell’Inghilterra e i miei compagni rimarranno miei fratelli per tutta la vita. Intanto la polizia, a seguito degli insulti a Rashford, Sancho e Saka ha arrestato quattro persone e le forze dell’ordine hanno detto che continueranno a indagare per trovare i colpevoli (361 Magazine)

Gli insulti. Il murales è stato deturpato con graffiti razzisti, con le parole “Non stiamo con i 3 leoni neri” scritte sotto i numeri dei tre giocatori I tre giocatori che hanno sbagliato i rigori durante la finale di Euro 2020 contro l’Italia della scorsa settimana, portando a un’ondata di insulti razziali. (Calcio In Pillole)

Italia-Inghilterra, Bukayo Saka ha ricevuto un sorprendente consiglio da parte dell’ex calciatore inglese, Glen Hoddle. “Questo giovane ragazzo – ha affermato Hoddle ai microfoni di Betfair – intanto deve cercare di non pensarci durante questa estate, deve andare in vacanza e togliersi quell’immagine dalla testa. (CalcioToday.it)

Rashford, Sancho e Saka: la sconfitta più pesante dell'Inghilterra

E soprattutto dalla stragrande maggioranza dell’opinione pubblica, che si era schierata al fianco dei nazionali, inondati da messaggi di affetto e vicinanza. Arrestati cinque tifosi inglesi che si sono macchiati di insulti razzisti ai tre giocatori della nazionale che hanno sbagliato i rigori nella finale di Euro 2020 conto l’Italia. (Blitz quotidiano)

Vorrei chiedere perdono ai miei compagni, allo staff tecnico e, soprattutto, ai tifosi che ho deluso. "Il mio primo pensiero prima di qualsiasi partita - continua Sancho - è 'oggi posso aiutare la squadra?' (Rai Sport)

Un rigore è stato l'unico contributo alla squadra che mi è stato chiesto di dare. "Sono Marcus Rashford, un uomo di colore di 23 anni di Withington e Wythenshawe nel sud di Manchester. (Datasport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr