Sony ha imposto un pagamento a Epic per il cross-play su Fortnite

Sony ha imposto un pagamento a Epic per il cross-play su Fortnite
Spaziogames.it SCIENZA E TECNOLOGIA

Sony ha imposto un pagamento a Epic Games per consentire il cross-play di Fortnite.

Nel processo in tribunale riguardante la controversia attualmente in corso tra Epic Games ed Apple è emerso un dettaglio interessante sulla gestione del cross-play su Fortnite in casa PlayStation: pare che Sony richieda ad Epic Games di essere pagata per consentirne l’utilizzo.

La stessa Epic Games aveva fatto molte pressioni a Sony per poter consentire a giocatori di diverse piattaforme di unirsi, sottolineando come fosse inevitabile che sarebbe accaduto. (Spaziogames.it)

La notizia riportata su altre testate

Da notare anche il fatto che Sweeney abbia nuovamente parlato di "metaverso" come visione di Epic Games su Fortnite, ovvero un ambiente condiviso fra numerosi utenti in cui è possibile prendere parte a diverse attività di intrattenimento, spettacoli e altro. (Multiplayer.it)

(HelpMeTech)

Stando ai documenti e ad una testimonianza chiave, Sony è l’unica azienda a chiedere compensi ad Epic Games per il cross-play su Fortnite. Nuove informazioni giungono dalle divergenze tra Epic Games ed Apple, finite tra le aule legislative. (Tom's Hardware Italia)

Epic Games contro Apple, processo avviato: primo round tra accuse reciproche e difese

"In certain circumstances Epic will have to pay additional revenue to Sony," said Sweeney. Poche ore fa, hanno iniziato a circolare in rete alcune email confidenziali tra Sony ed Epic Games, in cui i rappresentanti delle due aziende discutono circa l'implementazione del cross-play in Fortnite. (IGN Italia)

Tra i documenti finiti online c'è un interessante scambio di email tra Epic Games e Sony sul cross-play. Il caso Borderlands 3 rende meno nebuloso il perché Dead Island 2 e Saints Row 5 saranno esclusive Epic Games Store, come tanti altri giochi prima di loro. (Multiplayer.it)

Fortnite, Epic, Apple: che sta succedendo? Epic: "Apple ci vuole in un recinto e ha margini altissimi". . Le accuse di Epic riguardano soprattutto la volontà di Apple di costruire negli anni un cosiddetto “giardino recintato” di store digitali (App Store, iTunes, Book Store) da sfruttare a proprio vantaggio, quindi ricavando denari, e legandolo strettamente al suo ecosistema informatico. (DDay.it - Digital Day)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr