Vaccini, il Piemonte inventa il "last minute" per i 60enni: vaccinarsi al posto di chi non si presenta

Vaccini, il Piemonte inventa il last minute per i 60enni: vaccinarsi al posto di chi non si presenta
Unione Monregalese INTERNO

Per i sessantenni sarà possibile apporre una spunta su una apposita casella per indicare la propria disponibilità a una reperibilità last minute.

Si chiama "panchina vaccinale" ed è una novità rispetto alla notizia - diffusa stamattina - dell'avvio delle preadesioni al vaccino Covid per la fascia 60-69 anni attraverso il portale IlPiemontetivaccina.

La panchina vaccinale si abbinerà ai meccanismi di over booking e chiamate anticipate sulle prenotazioni già fissate per i giorni successivi e sarà sperimentata con i sessantenni quando partiranno le somministrazioni per la loro categoria (una fascia che, rispetto agli over 80 e agli over 70, ha una maggiore facilità a rendersi disponibile a spostamenti logistici immediati)

Per questa categoria verrà attivata anche la “panchina vaccinale”, ovvero una lista di persone disponibili a recarsi nell’arco di un’ora presso il punto vaccinale di competenza della propria Asl, nel caso si verificasse una rimanenza di vaccini a fine giornata (dovuta ad eventuali rinunce o inidoneità). (Unione Monregalese)

La notizia riportata su altri media

Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 1.464 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 194 dopo test antigenico), pari al 6,1% dei 24.097 tamponi eseguiti, di cui 13.153 antigenici. (newsbiella.it)

– In Piemonte sono oltre 900 i volontari che hanno accettato di entrare a far parte del cosiddetto “esercito di vaccinatori“, aderendo al bando di reclutamento “Il Piemonte ha bisogno di te”: si tratta di 398 medici, 165 infermieri, 24 operatori socio sanitari, 49 odontoiatri e 271 altre figure. (Radio Gold)

Secondo i dati del ministero, oggi il Piemonte ha somministrato il 74,3% delle dosi consegnate e il Veneto l’82,5% – “Ogni fiala nei magazzini è un morto in più”. (Radio Gold)

Bollettino covid della Regione: nel vercellese 30 nuovi contagi e tre decessi. I guariti sono 127

Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 935.899 dosi (di cui 334.889 come seconde), corrispondenti al 75,5% di 1.239.440 finora disponibili per il Piemonte. Per i sessantenni sarà possibile apporre una spunta su una apposita casella per indicare la propria disponibilità a una reperibilità last minute (TargatoCn.it)

Per quanto riguarda gli over 70, sono 24 mila quelli che hanno già ricevuto la prima dose, su un totale di 236 mila che hanno effettuato la prenotazione Per quanto riguarda il personale sanitario, la prima delle categorie coinvolte, al 100% degli aderenti (134 mila persone) è stata somministrata la prima dose, mentre a 123 mila operatori è stata inoculata anche la seconda dose. (Cuneodice.it)

Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 1.464 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 194 dopo test antigenico), pari al 6,1% dei 24.097 tamponi eseguiti, di cui 13.153 antigenici. (tgvercelli.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr