Vaccini, 600 rinunce ad AstraZeneca dopo il caso della 18enne in prognosi riservata

Vaccini, 600 rinunce ad AstraZeneca dopo il caso della 18enne in prognosi riservata
Primocanale SALUTE

Seicento su oltre 40mila prenotati, ma pur sempre un numero da tenere in conto, che potrebbe salire nelle prossime ore.

ono seicento i giovani liguri che nella giornata di ieri hanno disdetto la loro prenotazione volontaria con AstraZeneca: timori e paure dopo la notizia della 18enne di Sestri Levante ricoverata per trombosi al San Martino di Genova, operata due volte domenica e ora in prognosi riservata e "condizioni stabili nella gravità del caso". (Primocanale)

Ne parlano anche altri media

Non solo: gli stessi vaccinatori hanno avuto modo di sottolineare il rischio trombosi del vaccino anglo-svedese nei soggetti tra i 20 e i 55 anni, specialmente nelle donne. “Conforta apprendere che, di fronte a un ragionevole dubbio, almeno ora i giovani e le loro famiglie si interrogano e frenano: ieri sono infatti arrivate oltre 600 disdette per il vaccino Astrazeneca (Città della Spezia)

Irene lo scorso 26 maggio si era presentata volontariamente al Campo di Marte per approfittare dell’open day dell’Asl con il vaccino AstraZeneca. Irene al momento è mantenuta in coma farmacologico all’ospedale di Cisanello e sarà poi progressivamente risvegliata. (LA NAZIONE)

L’obiettivo, infatti, è di concludere i richiami di Astrazeneca entro il 10 agosto, in modo da ridurre al minimo le code durante la settimana di Ferragosto. Anticipati i richiami delle vaccinazioni anti-Covid19 con il siero Astrazeneca per gli over 70 anni a Napoli. (Fanpage.it)

“Astrazeneca va vietato ai più giovani”. L’appello di 24 medici: “Rischi superano benefici”

Se non lo è si fatto prima, lo si faccia ora: Regione ascolti i 24 medici genovesi che avevano sconsigliato a Regione di avviare gli Open Day per i vaccini adenovirali” Lo scorso 8 aprile, il Ministero della Salute raccomandava infatti “un uso preferenziale nelle persone con più di 60 anni”. (Levante News)

A comunicare il dato è il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, che ha comunque confermato che la politica sanitaria della regione - e cioè le modalità di utilizzo delle varie tipologie di vaccino - «non cambia». (GenovaToday)

Roma, 8 giu – “Il vaccino Astrazeneca va vietato ai più giovani“: l’appello di 24 medici vaccinatori di Genova contro gli open day e la somministrazione agli under 40 soprattutto se donne. (Il Primato Nazionale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr