Morto il nonno di Elisa Mulas: era stato "risparmiato" nella strage di Sassuolo

Morto il nonno di Elisa Mulas: era stato risparmiato nella strage di Sassuolo
Today INTERNO

Nabil Dhahri, 38 anni, la scorsa settimana aveva ucciso la ex convivente, Elisa Mulas, 43, i due loro figli e la madre di lei, Simonetta Fontana, e infine si era tolto la vita.

Dopo il ritrovamento dei cadaveri era stato preso in carico dagli assistenti sociali e ricoverato in una casa di riposo

Ha smesso di battere, in una casa di riposo di Sassuolo (Modena), il cuore di Renzo Fontana, 97 anni.

Scampati al massacro brutale un'altra bambina, di 11 anni, nata da una precedente relazione di Elisa Mulas, che si trovava a scuola, e il nonno di Elisa, malato, che si trovava in un'altra camera della casa teatro dell'orrore. (Today)

Ne parlano anche altre fonti

Di: Redazione Sardegna Live. Il nonno di Elisa Mulas, la donna di origini sarde uccisa dall'ex compagno a Sassuolo insieme alla madre e ai suoi due figli, Ismaele e Sami, di soli 5 e 2 anni, non ce l'ha fatta. (Sardegna Live)

Circa 400 persone hanno partecipato a ‘Libere dalla violenza’, iniziativa promossa dall’Unione dei Comuni Distretto Ceramico E’ molto probabile che, per volere dei parenti, i funerali della famiglia uccisa in via Manin si svolgeranno in forma strettamente privata a cura delle onoranze funebri De Carlo. (Il Resto del Carlino)

Elisa Mulas e il luogo de delitto. Era l’unico sopravvissuto alla mattanza di via Manin a Sassuolo. Qua era rimasto qualche giorno per i controlli poi era stato accompagnato alla casa di riposo Casa Serena a Sassuolo, dove si è spento (Corriere della Sera)

Famiglia sterminata a Sassuolo, morto il nonno di Elisa Mulas: era l’unico superstite della strage

La stessa Elisa nelle confidenze alle amiche aveva detto che "lei era cresciuta con i nonni, i nonni sono un patrimonio", il suo papà aveva diversi problemi ed era piuttosto assente. La causale da indicare al momento del versamento è ‘Sostegno minore via Manin’ (Il Resto del Carlino)

È morto martedì L’uomo versava in precarie condizioni di salute, dopo aver contratto il Covid mesi prima, e in seguito al delitto era stato preso in carico dai servizi sociali e affidato alle cure di una casa di riposo. (La Gazzetta di Modena)

L'uomo, raccontato dalla stessa Elisa, era molto legata al nonno col quale era cresciuta e del quale parlava spesso anche alle amiche. Famiglia sterminata a Sassuolo, morto il nonno di Elisa Mulas: era l’unico superstite della strage È morto a pochi giorni dalla strage di Sassuolo, il nonno di Elisa Mulas: era in casa mentre Nabil Dhahri uccideva a coltellate l’ex compagna, i due figli e la suocera prima di togliersi la vita. (Fanpage)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr