Milan, patto Champions ok ma ora ci vogliono gioco e risultati

Milan, patto Champions ok ma ora ci vogliono gioco e risultati
MilanNews24.com SPORT

MOMENTO DELICATISSIMO- Il momento è delicatissimo- si legge alla pagina 40 del Corriere della sera- ecco perché fra martedì e ieri a Milanello i leader hanno preso la parola stringendo quello che al quartier generale di Carnago definiscono un patto Champions.

Occorre però tornare quelli di tre mesi fa, perché nel girone di ritorno il crollo è stato verticale, il ritmo non è stato da quarto posto”

Maldini, Pioli e Ibrahimovic hanno parlato chiaro- prosegue il quotidiano- nulla è deciso, tutto è aperto, proviamoci fino alla fine, ma dobbiamo tutti dare di più. (MilanNews24.com)

Se ne è parlato anche su altri media

In casa Juve, un cartellino giallo costringerebbe allo stop Ronaldo, Bonucci, De Ligt e McKennie, mentre nel Diavolo sono Calhanoglu, Hernandez, Rebic, Saelemaekers, Castillejo e Dalot a rischiare di assistere davanti alla tv al big-match. (Sport Mediaset)

Su Calhanoglu: "Non ha ancora raggiunto il suo potenziale. Mi piace tantissimo perché abbina quantità e qualità, lavora per la squadra, deve trovare ancora un po' più di precisione negli assist ma sta trovando quella consapevolezza che non ha avuto in passato. (Milan News)

La Vecchia Signora non sta facendo bene in questa stagione, ma mi risulta difficile pensare che la compagine di Andra Pirlo non si qualifichi alla prossima edizione della Champions League. Il Napoli potrebbe infine finire quarto, dietro proprio alla Vecchia Signora (AreaNapoli.it)

Corsa Champions, il Milan c'è ancora. La reazione che serviva in attesa della Juve

"Senza e con lui siamo uguali, ma quando c’è abbiamo molta più esperienza in campo" Hakan Calhanoglu ha parlato ai microfoni di DAZN nell'intervallo di Milan-Benevento (1-0): "Abbiamo avute grandi occasioni, stiamo giocando bene. (Milan News)

Hakan Calhanoglu a fine primo tempo ha parlato ai microfoni di DAZN. Nel secondo tempo dobbiamo partire subito forte. (MilanNews24.com)

In mezzo e dopo tante occasioni sprecate, ma non solo da parte del Milan che esponendosi permette al Benevento di rendersi ripetutamente pericoloso. Apre le danze Calhanoglu dopo 6', la chiude Théo Hernandez al 61'. (TUTTO mercato WEB)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr