Ecco le presunte "4 prove schiaccianti" di Renzi contro i pm. Sono mail e whatsapp

Ecco le presunte 4 prove schiaccianti di Renzi contro i pm. Sono mail e whatsapp
L'HuffPost INTERNO

“Sì il timore c’è, ma solo nel caso in cui i miei colleghi dovessero fare una valutazione esclusivamente politica.

“Ho portato 4 prove schiaccianti sul fatto che il pm di Firenze ha vìolato la Costituzione”.

Un ‘auspicio’ ribadito oggi, in quello che sembra solo un altro capitolo di un botta e risposta non ancora terminato

Matteo Renzi esce dalla giunta per le immunità del Senato, che oggi lo ha ascoltato sul caso Open, nel tardo pomeriggio. (L'HuffPost)

Se ne è parlato anche su altre testate

Continuerò a fare conferenze, finché sarà consentito dalla legge. A cura di Annalisa Girardi. Matteo Renzi fa un bilancio dell'undicesima edizione della Leopolda nella sua ultima Enews. (Fanpage)

Renzi dice di avere in mano un poker di prove che ha squadernato al Senato dove era atteso dalla Giunta per le immunità. (Il Fatto Quotidiano)

/ Radioradicale Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev (La7)

Renzi attacca: il pm ha violato quattro volte la Costituzione

Così la senatrice del Movimento 5 Stella Elvira Evangelista, a margine della Giunta per le Immunità che si è riunita oggi a Palazzo Madama sul caso del senatore Matteo Renzi, ha risposto a una domanda dei giornalisti che le chiedevano se ritenesse scontato l'esito a favore della sollevazione sul conflitto di attribuzioni dal momento che nella Giunta Italia Viva, con il centrodestra, può contare su 12 componenti su 23 24 novembre 2021 a. (LiberoQuotidiano.it)

«La mia battaglia è per capire se c’è un pm che ha violato la Costituzione», ha evidenziato. Io non ho violato la legge, spero che il Pm possa dire lo stesso» (Il Dubbio)

Quanto al succo dell'indagine, chiede Renzi, «è giusto che in democrazia sia un pm a giudicare cosa sia un partito e che cosa no?». Ora sarà la giunta («spero entro l'anno», dice il presidente Gasparri) a decidere se promuovere il conflitto di attribuzione (il Giornale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr