Pasta, è allarme grano: potrebbero aumentare i prezzi

CheNews.it ECONOMIA

Ad annunciarlo è stato Giuseppe Ferro, amministratore delegato di un marchio molto importante in questo campo, La Molisana.

Le parole rilasciate dall’amministratore delegato Giuseppe Ferro pongono una serissima riflessione.

Un problema davvero grave a cui, pare, difficile porre una soluzione

Allarme pasta: produzione a ritmo ridotto?

Quanto detto da Giuseppe Ferro, molti pastifici sarebbero in allarme perché, nelle previsioni, non ci sarebbe grano a sufficienza per la giusta produzione. (CheNews.it)

Su altre testate

Le ripercussioni sui prezzi si vedono già. Il punto è che il grano “può essere stoccato per un anno o anche due, ma la semola dura solo un mese”. (Molise News 24)

“Il cuore del problema è in Canada – spiega l’ad in un’intervista a ‘Il Sole 24 Ore’ – che è di gran lunga il primo produttore al mondo di grano duro e che quest’anno ha prodotto 3,5 milioni di tonnellate anziché le solite 6,5”. (http://www.pressmoliselazio.it)

Aziende del settore parlano del rischio di carenza di grano e di aumenti del prezzo della pasta: il problema parte dal Canada. Ecco perché. (Startmag Web magazine)

Sulla crisi del grano è intervenuta qualche giorno fa anche Italmopa (Associazione Industriali Mugnai d’Italia), che aveva già previsto questo scenario negativo diverse settimane Prezzi in aumento e corsa all’accaparramento del grano. (greenMe.it)

Ferro afferma che si sta già assistendo ad una corsa all’accaparramento: “Nemmeno durante la guerra mancò così tanto grano”. A dare l'allarme è l'amministratore delegato de La Molisana (terzo pastificio italiano per valore) Giuseppe Ferro: "Crollo della produzione in Canada, prezzi già aumentati". (Radio Colonna)

I produttori di pasta e farine per pane, pizza e dolci sono infatti alle prese con una penuria di grano senza precedenti, che avrà conseguenze su tutta la filiera, con ricadute anche sui consumatori. (TIMgate)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr