Borsa: Europa teme recessione, Milano -1,4%. Corre gas (+5%)

La Sicilia ECONOMIA

In controtendenza invece la Popolare di Sondrio (+2,3%), con il suo piano industriale, e Banco Bpm (+1,7%).

rosegue in deciso calo la seduta sulle Borse europee, appesantite dai timori di una recessione a cui potrebbe contribuire la stretta monetaria in corso e che Morgan Stanley ipotizza nel quarto trimestre dell'anno.

Milano perde l'1,4%, preceduta da Francoforte (-1,6%) e Madrid (-1,6%), che sconta un nuovo record dell'inflazione a giugno (+10%). (La Sicilia)

Su altre fonti

Sul mercato dei cambi, l'euro ritraccia a 1,049 dollari (da 1,053 ieri in chiusura). La moneta unica e' scambiata poi a 142,62 yen (da 143,44), mentre il rapporto dollaro/yen e' in calo a 135,9 (da 136,24). (Il Sole 24 ORE)

Petrolio: Brent a 113 dollari al barile. Previsto un avvio col segno meno per le borse europee dopo la chiusura in ribasso di ieri di Wall Street. (Milano Finanza)

A Milano Cnh ha perso il 4,25%, Exor il 3,32%, Stellantis il 2,79% e non ha fatto molto meglio Ferrari (-1,93%) Sotto aumento di capitale risale Saipem (+6,98%) ma con i diritti in caduta (-69,54%). Fuori dal gruppo dei big Mps ha fatto un nuovo scivolone (-8,61%) mentre il nuovo piano di Popolare di Sondrio è stato ben accolto in Borsa (+2,17%). (La Sicilia)

L'indice Ftse Mib cede lo 0,9%, riportandosi sotto quota 21 mila punti, appesantito dalle vendite su Stellantis (-2,6%), su cui Exane ha abbassato a neutral il giudizio, Cnh Industrial (-2,2%), Interpump (-2,2%) e Ferrari (-2,1%). (La Sicilia)

Parigi lo 0,66% e Madrid l'1,15%. Pubblicità (La Sicilia)

Borse europee in rosso sulla scia di Wall Street. Avvio sotto la parità per i listini del Vecchio Continente, con il sentiment degli investitori che risente del dato sulla fiducia dei consumatori Usa ai minimi da 16 anni. (Investing.com Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr