Vaccini, Puglia e Calabria le regioni più a rilento: l'analisi

Vaccini, Puglia e Calabria le regioni più a rilento: l'analisi
MolfettaViva INTERNO

La percentuale di dosi utilizzate sul totale delle dosi ricevute;. La percentuale di ospiti delle RSA vaccinati;. La percentuale di soggetti over 80 vaccinati;. La percentuale di soggetti nella fascia 70-79 anni vaccinati;. L'accelerazione delle vaccinazioni rispetto alla settimana precedente.

Dopo una prima fase della campagna vaccinale in cui si è detto a più riprese che laera tra le regioni con maggior impiego di dosi rispetto a quelle disponibili, c'è da registrare una leggera inversione di tendenze nelle ultime due settimane. (MolfettaViva)

Ne parlano anche altre testate

Si riduce anche l’incremento percentuale dei casi totali di contagio, passando dal 6,7% al 5,9%. La provincia che registra il maggior incremento settimanale di nuovi casi è quella di Lecce (+8,3%) seguita da Taranto (+6,9%). (La Gazzetta del Mezzogiorno)

È il contenuto di una mozione che presentano i consiglieri regionali della Lega Puglia (Davide Bellomo, Giacomo Conserva, Gianfranco De Blasi, Joseph Splendido) chiedendo l'attivazione immediata al Presidente Emiliano e alla Giunta regionale. (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Bollettino Covid, 197 tamponi positivi in provincia di Lecce, 13 i decessi

Per la terza volta nel giro di due settimane, la Puglia è risultata la prima in Italia per numero di nuovi ingressi in terapia intensiva, ben 51 quelli registrati ieri. Per il secondo giorno consecutivo ieri la Puglia ha fatto registrare una percentuale di casi positivi, rispetto ai tamponi processati, intorno all'8%. (FoggiaToday)

In particolare sono stati riscontrati 809 tamponi positivi in provincia di Bari, 194 in provincia di Brindisi, 249 nella provincia BAT, 198 in provincia di Foggia, 197 in provincia di Lecce, 323 in provincia di Taranto, 4 casi di provincia di residenza non nota. (LecceSette)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr