Spaccio di droga a San Cristoforo: 25 arresti

Spaccio di droga a San Cristoforo: 25 arresti
Per saperne di più:
lasiciliaweb | Notizie di Sicilia INTERNO

Così i carabinieri sono riusciti a riprendere, con telecamere nascoste, una donna spacciare mentre tiene il figlio piccolo in braccio.

L’indagine, denominata Piombai dal nome della strada in cui operavano gli indagati, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia etnea e condotta dal nucleo operativo della Compagnia Piazza Dante, ha consentito di disarticolare un sodalizio criminale che gestiva una fiorente piazza di spaccio di cocaina e crack. (lasiciliaweb | Notizie di Sicilia)

Ne parlano anche altre testate

L’indagine, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia etnea e condotta dal Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Catania Piazza Dante, ha consentito di disarticolare un sodalizio criminale che gestiva una fiorente “piazza di spaccio” di cocaina e crack in Via Piombai (10.000 euro l’introito giornaliero), centro nevralgico dello storico quartiere catanese di San Cristoforo (Gazzettinonline)

Nel rione di San Cristoforo smantellata una piazza di spaccio di cocaina e crack che fatturava 10 mila euro al giorno. / Carabinieri Catania Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev agenziavista. (Il Messaggero)

L'ordinanza di misure cautelari è stata emessa dal gip del Tribunale di Roma, su richiesta della procura di Roma - Direzione distrettuale antimafia Per facilitare la vendita venivano addirittura utilizzate due utilitarie per accompagnare i clienti nei pressi dello spacciatore di turno. (Notizie - MSN Italia)

Catania, sgominata banda di pusher. Arrestata anche donna che spacciava con il figlio in braccio

Così i carabinieri sono riusciti a riprendere, con telecamere nascoste, una donna spacciare mentre tiene il figlio piccolo in braccio L'indagine, denominata "Piombai” dal nome della strada in cui operavano gli indagati, coordinata dalla direzione distrettuale antimafia etnea e condotta dal nucleo Operativo della compagnia Piazza Dante, ha consentito di disarticolare un sodalizio criminale che gestiva una fiorente "piazza di spaccio" di cocaina e crack. (L'Unione Sarda.it)

La scena è stata immortalata dalle telecamere dei carabinieri che per diversi mesi, lo scorso anno, hanno seguito in diretta gli affari del gruppo criminale. Documentati anche altri momenti “singolari”: lo spaccio di una donna con in braccio un bimbo, il pestaggio di una vedetta, il pagamento dei pusher al temine del turno e il ringraziamento di un cliente con tanto di inchino a una vedetta che gli consente l’accesso nel bunker della droga (Livesicilia.it)

Così i carabinieri sono riusciti a riprendere, con telecamere nascoste, una donna spacciare mentre tiene il figlio piccolo in braccio. Casamonica, a Roma sgombero all'alba di un appartamento occupato abusivamente dal clan. (leggo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr