Pechino ‘ferma’ a Wuhan il ragazzo italiano. Alta tensione, poi si sblocca la situazione

News Mondo News Mondo (Interno)

La Cina nelle scorse settimane ha evidenziato il proprio disappunto per lo stop al traffico aereo diretto imposto dal governo italiano.

Non c’è uno slot disponibile per far atterrare il volo italiano all’aeroporto, la Cina blocca a Wuhan il ragazzo italiano di diciassette anni.

Su altre testate

Una città deserta, spettrale, che però la Tv cinese continua a raccontarci come, in fondo, tranquilla. Nel suo racconto "filtrato" emergono però delle notizie che raccontano una situazione diversa. (Panorama)

40 ospedali, medici più esposti I medici, specie a Wuhan e nella provincia dell’Hubei, lavorano in condizioni molto difficili: i casi confermati lì sono circa 52mila e i morti 1.318 senza contare tutte le persone in quarantena o gli asintomatici. (Corriere della Sera)

In Italia, fino ad oggi, i contagi confermati sono tre e riguardano una coppia di turisti cinesi e un italiano rientrato da Wuhan. Nella sola provincia di Hubei sono stati riportati 116 nuovi decessi e 4.823 nuovi casi di infezione. (ilGiornale.it)

I 20 cinesi stanno bene e sono ora liberi di proseguire il loro viaggio, con loro ci sono le autorità cinesi in Italia. La Cina ha autorizzato il volo speciale dell’Italia che rimpatrierà il giovane. (Sputnik Italia)

Ieri, la provincia di Hubei aveva riferito di un netti aumento dei casi di contagio, con oltre 14mila nuovi pazienti affetti dal virus Covid-19. Niccolò in volo per l'Italia. Niccolò, il 17enne di Grado rimasto bloccato a Wuhan dall'emergenza coronavirus, sta tornando in Italia. (QUOTIDIANO.NET)

Non è ancora chiaro dove lo studente gradese trascorrerà la quarantena. Il nostro Ministero degli Esteri, peraltro, aveva sempre confermato che i rapporti tra Italia e Cina sono di piena collaborazione. (TGR – Rai)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.