Serie A a 18. Il QS: "Dopo anni di attesa la riforma non è più rinviabile"

Serie A a 18. Il QS: Dopo anni di attesa la riforma non è più rinviabile
TUTTO mercato WEB SPORT

Serie A a 18.

La riforma riguarderebbe tutti i tornei professionistici in Italia

Lo studio di fattibilità presentato da Deloitte prevede diverse possibilità, da una Serie A a 18 con solo playout ad una a 16 con playoff e playout.

Nelle prossime settimane il tema verrà approfondito ulteriormente, partendo proprio dallo studio Deloitte, che sottolinea l'impatto economico di una riduzione del numero di club. (TUTTO mercato WEB)

Ne parlano anche altre fonti

Ovvio che due terzi della Serie A guardi invece con apprensione alla svolta, chiedendosi quante squadre diventerebbero beneficiarie del paracadute. Non solo, i principali tornei continentali a cui si fa riferimento, Premier e Liga, sono stabilmente a 20 squadre e non ci pensano proprio a ridurre il numero (Corriere della Sera)

La società di consulenza Deloitte ha poi illustrato un’analisi relativa all’impatto economico del possibile taglio che porterebbe però a meno ricavi dai diritti tv Come riportato dal Corriere della Sera, però, l’idea non avrebbe scaldato gli animi dei club con una minoranza di sole 5-6 società favorevoli. (Samp News 24)

La riduzione favorirebbe anche l’incremento di più partite a livello internazionale, come è nel progetto Uefa e Fifa. Ma la riforma del campionato di Serie A, con i club che passerebbero dai 20 attuali a 18, si può realizzare. (Calcio Casteddu)

Serie A, la riduzione a 18 squadre non è vista di buon occhio dalla maggioranza dei club: la situazione

Pochi i favorevoli - I presidenti nel primo vertice - continua il Corriere della Sera - si sono limitati ad ascoltare anche se pare evidente che solo un gruppo minoritario di 5-6 squadre vedrebbe di buon occhio un torneo ridotto. (Tutto Napoli)

La formula più gettonata è quella che vede impegnate 18 squadre, con due gare di play-out per decidere la terza retrocessa. In questo caso si passerebbe dalle attuali 380 gare a 308: un meno 19% che migliorerebbe soltanto leggermente con i play-off, e che rischia di acuire le perdite economiche provocate dalla pandemia. (Milan News)

In questo caso si passerebbe dalle attuali 380 gare a 308, 72 gare in meno pari al 19% del totale La formula alternativa più gettonata è quella che vede impegnate 18 squadre con due gare di playout per decidere la terza retrocessa. (CalcioNapoli24)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr