Covid Piemonte, Cirio: "Su zona bianca aspettiamo formalizzazione"

Covid Piemonte, Cirio: Su zona bianca aspettiamo formalizzazione
Sky Tg24 SALUTE

Così il governatore Alberto Cirio sul passaggio del Piemonte in zona bianca.

"Una cosa è chiara, i vaccini sono la via d'uscita perché non si torni più indietro", aggiunge il governatore della Regione Piemonte. "I numeri ci sono tutti.

"Una cosa è chiara, i vaccini sono la via d'uscita perché non si torni più indietro", aggiunge Cirio a margine della presentazione alla Palazzina di Caccia di Stupinigi del Sonic Park 2021. (Sky Tg24 )

Su altri giornali

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che oggi non si è verificato alcun decesso di paziente risultato positivo al test del Covid-19. Oggi, giovedì 10 giugno 2021, sono 137 (pari allo 0,9% di 15.959 tamponi eseguiti) in più rispetto a ieri i casi di persone positive al coronavirus. (TorinoToday)

I parametri da zona bianca in Piemonte ci sono tutti. «Sulla base della anticipazioni - ha aggiunto - sono numeri che stanno nei parametri della zona bianca, quindi attendiamo con fiducia, domani, l'ordinanza del ministero della Salute». (La Stampa)

E per i vaccini si userà Pfizer anche agli Open Day. Basta coprifuoco. I dati dell'ultimo report epidemiologico, infatti, indicano che il numero dei contagi è in riduzione in tutte le province piemontesi, con un tasso di incidenza regionale di 22,9 casi ogni 100 mila abitanti. (La Stampa)

PIEMONTE IN ZONA BIANCA DA LUNEDÌ

I restanti 2.507 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. Sono 137 i nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 comunicati dall'Unità di crisi della Regione Piemonte, oggi mercoledì 9 giugno. (Corriere della Sera)

| Read More | Gazzetta.it. Advertisements Loading. .dvertisements dvertisements. . . . Qui Amsterdam: niente mascherine, né coprifuoco. (HelpMeTech)

Condividi. TORINO – Da lunedì 14 giugno anche il Piemonte entrerà in zona bianca: i dati del monitoraggio settimanale Iss-Ministero della Salute, confermerebbero il passaggio nella zona a meno restrizioni per Piemonte, Emilia Romagna, Lombardia, Lazio, Provincia autonoma di Trento e Puglia. (ValsusaOggi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr