“Dio non può giustificare fondamentalismo e colonialismo”

Francesco all'incontro interreligioso nella moschea di Baku: «Il suo santo Nome sia adorato, non profanato e mercanteggiato dagli odi e dalle contrapposizioni umane». Lo sceicco del Caucaso ringrazia il Papa per la sua attività in favore della pace. Fonte: La Stampa La Stampa
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.
Loading....