Così la Russia rischia di affamare il mondo per vincere la guerra in Ucraina

EuropaToday ESTERI

All'inizio del mese, la Fao ha avvertito che circa 25 milioni di tonnellate di grano erano bloccate in Ucraina, come conseguenza di questa situazione.

E non sarebbe la prima volta che Vladimir Putin colpirebbe le esportazioni di grano e altri alimenti, inducendo la crisi alimentare come ulteriore arma per provare a vincere la guerra.

Ma il suo status di granaio globale è stato minacciato dall'invasione russa, e questo ha avuto conseguenze devastanti per l'intero pianeta

Se i porti ucraini rimarranno chiusi, ciò contribuirà alla carestia a livello globale, ha avvertito David Beasley, responsabile del Programma alimentare mondiale. (EuropaToday)

Su altre fonti

Ci stiamo avvicinando a un nuovo raccolto e non c'è altro modo pratico per esportare il grano se non attraverso il porto di Odessa sul Mar Nero", ha detto al Guardian. La Gran Bretagna si è subito attivata, discutendo con gli alleati circa l'invio di navi da guerra nel Mar Nero per proteggere i mercantili che trasportano grano ucraino. (Difesa Online)

Intanto la Gran Bretagna ha annunciato oggi che sta discutendo con i suoi alleati del possibile invio di navi da guerra nel Mar Nero per proteggere i mercantili che trasportano grano ucraino. La guerra in Ucraina ha causato un aumento su larga scala dei prezzi dei cereali, che si è fatto sentire soprattutto nei paesi in via di sviluppo. (Il Faro online)

Grafica Euronews. Il Regno Unito, ad esempio, sta discutendo con gli alleati sull'invio di navi da guerra nel Mar Nero per proteggere le navi da carico che trasportano grano ucraino. L'unica possibilità di far uscire il grano dall'Ucraina è attraverso i porti del Mar Nero (Notizie - MSN Italia)

Roma, 24 mag – La Gran Bretagna potrebbe inviare navi da guerra sul Mar Nero, come riportato da Adnkronos. Si dibatte sulla possibilità di una vera e propria coalizione di partecipanti, che potrebbe includere diversi paesi Nato e chiunque sia interessato all’importazione dell’alimento. (Il Primato Nazionale)

Un totale di 25 milioni di tonnellate sono attualmente bloccate nei porti ucraini, secondo il ministro degli Esteri tedesco Annalena Baerbock Navi da guerra europee e non solo per proteggere i cargo ucraini carichi di grano pronto per essere esportato. (Il Fatto Quotidiano)

Un video pubblicato dalla Cnn mostra nuove foto satellitari del porto di Sebastopoli, in Crimea, in cui sembra che due navi russe carichino quello che si ritiene sia grano ucraino rubato Un portavoce della Commissione ha aggiunto che “le truppe russe rubano il grano ucraino o distruggono le scorte, ci sono varie prove”. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr