Bonomi: Governance Ue per transizione ambientale, energetica e digitale

LaPresse ECONOMIA

Roma, 23 set.

(LaPresse) – “Noi siamo per la transizione ambientale, energetica e digitale, ma questa deve avvenire nella regia di una governance, se non mondiale almeno europea, ma, al contempo, chiediamo al Consiglio Europeo che non tutto ciò che contiene la proposta della Commissione venga preso per ‘oro colato’.Confidiamo molto nel suo Governo, Signor Presidente.”.

Così il presidente di Confindustria Carlo Bonomi nella sua relazione all’assemblea

(LaPresse)

Ne parlano anche altri media

Da un punto di vista di politica industriale è una leva per stimolare gli investimenti nella transizione energetica La bolletta della transizione energetica non è sexy quanto ci hanno promesso per mesi i sostenitori della green economy. (Il Sussidiario.net)

A questo si aggiunge il fatto che la Russia, maggior esportatore di gas naturale, non vuole aumentare le forniture In Slovenia è fissato l’incontro per discutere della mancanza di gas naturale e della politica energetica dell’Unione Europea. (FX Empire Italy)

Il conferimento di Dati Personali non contrassegnati da un asterisco o altrimenti contrassegnati come obbligatori è meramente facoltativo e il mancato, parziale o inesatto conferimento di tali Dati Personali non comporta alcuna conseguenza. (Trapani Oggi - Notizie di cronaca, politica, attualità Trapani)

GRECIA. Il 14 settembre la Grecia ha annunciato che offrirà sussidi alla maggioranza delle famiglie entro la fine dell'anno. Teresa Ribeira, ministro dell'Energia e dell'Ambiente spagnolo, ha detto ieri ai ministri che la Commissione sta lavorando a vari possibili piani per aiutare i paesi del blocco a gestire i rincari record dei prezzi dell'energia. (Investing.com)

Anche se l’industria del gas americana può trarre beneficio dalla situazione, alcune imprese americane potrebbero subire le conseguenze negative di un aumento dei prezzi del gas. Gas: scorte in calo, prezzi ai massimi. (Wall Street Italia)

Rispetto alla media europea, il gas naturale in Italia costava 2 centesimi in più per ogni kilowattora. Soltanto in quanto a energia da fonti rinnovabili l'Italia risulta quasi autosufficiente, importando solo il 9% del fabbisogno nazionale. (VicenzaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr