L’Udinese pensa a lasciare la Dacia Arena: “Pronti a togliere il disturbo”

L’Udinese pensa a lasciare la Dacia Arena: “Pronti a togliere il disturbo”
Altri dettagli:
Fiorentina.it SPORT

Siamo pronti a recuperare progetti antichi e togliere il disturbo andando da un’altra parte” ha spiegato Rigotto.

“Chiederemo la risoluzione dell’accordo, pronti a togliere il disturbo”

Pronti ad andare via”. L’Udinese vuole lasciare la Dacia Arena.

“L’Udinese la ritiene la goccia che fa traboccare il vaso.

Posizione forte del club dopo i rilievi dell’Anac: “E’ la goccia che fa traboccare il vaso. (Fiorentina.it)

Su altri giornali

La questione del nome della Dacia Arena, scelto soprattutto per accordi commerciali tra il club e lo sponsor che ha ottenuto il nome dello stadio, non era mai stato accettato al meglio dalla tifoseria Lo stadio, casa della squadra della famiglia Pozzo, era stato ristrutturato dopo la sostanziale modifica alla vecchia struttura dello stadio "Friuli". (Sport Fanpage)

Immagino si voglia andare avanti con la costruzione di una cittadella dello sport di proprietà dell'Udinese - ha concluso il sindaco -, in cambio l'amministrazione chiederebbe alla società solamente alcuni spazi da poter utilizzare per le proprie asd" Basterebbero solamente pochi anni. (Telefriuli)

L'impianto nascerebbe su quello esistente - ha aggiunto Pozzo (Andrea) e permetterebbe di avere uno stadio estremamente moderno, con il pubblico vicino al campo. Basterebbero solamente pochi anni. (Telefriuli)

Udinese, nota del club: «Siamo pronti a lasciare la Dacia Arena». Il motivo

Il Comune ora resta in attesa delle mosse della società: l'eventuale risoluzione del contratto non potrà che passare per un accordo tra le parti. E i tifosi rimangono con l'interrogativo: dove giocherà la squadra friulana a partire dal prossimo campionato? (TGR – Rai)

L'Anac, ossia l’Autorità nazionale anti corruzione, tramite una delibera notificata venerdì scorso sia al club bianconero che all’amministrazione cittadina ha aperto un'inchiesta sul restyling dell'impianto, in particolare alle procedure relative la presentazione della fideiussione per la stipula del contratto tra il club bianconero e l'amministrazione comunale, il naming dello stadio e l'omesso controllo del Comune sulla manutenzione ordinaria annuale. (Viola News)

Questa decisione giunge anche a seguito delle pretestuose e reiterate contestazioni subite in questi ultimi anni dall’Udinese Calcio. Dura nota dell’Udinese dopo che l’Anac ha sollevato dubbi sulla gestione della Dacia Arena: i dettagli. (Calcio News 24)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr