La Caritas Saluzzo festeggia i 50 anni in udienza dal Papa a Roma

https://ilcorriere.net/ SALUTE

Sabato 26 giugno, al mattino, hanno assistito nell’Aula Paolo VI all’udienza con il Santo Padre che ha voluto incontrare Direttori e volontari delle équipe diocesane da tutto il Paese.

Sabato 26, invece, l’Udienza con il Santo Padre preceduta da un momento di fraternità e di riflessioni condivise con focus sul percorso biennale realizzato verso il 50° di Caritas Italiana

Nella Basilica di San Paolo fuori le mura hanno incontrato il Presidente della CEI, il Cardinale Gualtiero Bassetti e il Direttore di Caritas Italiana, Don Francesco Soddu (nelle foto). (https://ilcorriere.net/)

Se ne è parlato anche su altri media

Sabato 26, invece, l’Udienza con il Santo Padre preceduta da un momento di fraternità e di riflessioni condivise con focus sul percorso biennale realizzato verso il 50° di Caritas Italiana Sabato 26 giugno, al mattino, hanno assistito nell’Aula Paolo VI all’udienza con il Santo Padre che ha voluto incontrare Direttori e volontari delle équipe diocesane da tutto il Paese. (Cuneodice.it)

Nel corso di questi 5 decenni ha continuato ad animare il territorio alimentando una cultura della prossimità e della solidarietà. Oggi, sabato 26, invece, l’Udienza con il Santo Padre preceduta da un momento di fraternità e di riflessioni condivise con focus sul percorso biennale realizzato verso il 50° di Caritas Italiana (Cuneocronaca.it)

Le parole del Pontefice dettavano dunque la linea alla nascente Caritas italiana, affidandole il mandato di creare tra i credenti una mentalità che spingesse ad andare incontro non soltanto episodicamente alle necessità dei dimenticati, dei cosiddetti ultimi, di chi era ai margini della nuova società dei consumi. (Vatican News)

“Siete parte viva della Chiesa, siete ‘la nostra Caritas’, come amava dire San Paolo VI, il Papa che l’ha voluta e impostata. Arrivano dall’Italia intera, in rappresentanza delle 218 Caritas diocesane e di Caritas Italiana. (9 colonne)

Papa Francesco ha poi esplicitato “le tre strade su cui proseguire il percorso”. La seconda via è quella del Vangelo, ossia “lo stile dell’amore umile, concreto ma non appariscente, che si propone ma non si impone. (Servizio Informazione Religiosa)

La via del Vangelo – ha aggiunto papa Francesco - ci indica che Gesù è presente in ogni povero. È bello – ha proseguito papa Bergoglio - allargare i sentieri della carità, sempre tenendo fisso lo sguardo sugli ultimi di ogni tempo. (Avvenire)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr