Roma, lancio di lacrimogeni contro polizia in assetto antisommossa

Roma, lancio di lacrimogeni contro polizia in assetto antisommossa
LaPresse INTERNO

Alcuni manifestanti hanno lanciato lacrimogeni contro la polizia, finiti anche tra i giornalisti, mentre le forze dell’ordine in assetto anti sommossa hanno cercato di contenere la protesta e il tentativo di sfondamento: ancora una carica di alleggerimento da parte della polizia.

Diverse le persone fermate dalle forze dell’ordine

Diverse persone sono state fermate dalle forze dell'ordine alla protesta di commercianti e ristorator. (LaPresse)

Ne parlano anche altri giornali

Molti dimostranti senza mascherina. (LaPresse) Tensioni alla manifestazione dei ristoratori davanti a Montecitorio: alcuni manifestanti hanno lanciato oggetti e spostato le transenne che li dividevano dalla polizia, che era in assetto antisommossa. (LaPresse)

(LaPresse) – Ancora tensione, ma per ora nessun altro scontro in piazza, a Montecitorio, dove si svolge la manifestazione di diverse sigle dei ristoratori. La polizia sta tenendo sotto controllo la situazione, ma il grido più gettonato dai manifestanti è “libertà, libertà”, ma anche insulti come “buffoni, buffoni” rivolti verso il portone principale della Camera. (LaPresse)

Davanti alla Prefettura di Vibo Valentia la mobilitazione di una delle categorie più penalizzate dalle misure restrittive. Informazione pubblicitaria. Sono esasperati i ristoratori di Vibo Valentia che stamattina hanno manifestato davanti alla Prefettura per gridare il loro bisogno di aiuto. (Il Vibonese)

Romano (Pd): “Più rapidi nei ristori ma no a strumentalizzazioni politiche”

La protesta è sfociata in momenti di forte tensione, anche con lancio di oggetti e un fumogeno verso la polizia Roma, 6 apr. (LaPresse)

E le conseguenze di quell’annuncio dell’Azienda sanitaria provinciale sono state inevitabili. Anche lui era presente questa mattina al punto vaccini sito al palazzetto dello sport di Vibo ma non si sarebbe certo aspettato di trovarsi in compagnia di almeno un centinaio di persone, tutte accalcate in attesa di sottoporsi al trattamento. (Quotidiano del Sud)

Il deputato dem: "Tutti lavoriamo per riaprire il più presto possibile". (LaPresse) “Bisogna essere più rapidi nei ristori, ma dobbiamo distinguere tra coloro che soffrono davvero da chi sfrutta politicamente il malessere di tanti italiani”. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr