Giacomo Berto, il cuoco morto per un incidente dopo aver inaugurato il suo bistrot

Giacomo Berto, il cuoco morto per un incidente dopo aver inaugurato il suo bistrot
Per saperne di più:
Corriere della Sera SALUTE

Al posto delle foto festose sulla pagina Facebook dei Tre Scalini, oggi campeggia una scritta nera: «Riposa in pace Giacomo»

Poi Edoardo era andato via con degli amici e Giacomo con altri conoscenti.

«Mi ha chiamato suo fratello la mattina presto: “Corri vieni in ospedale che Giacomo ha fatto un incidente”.

Giacomo Berto (a destra) col socio dei Tre Scalini. L’incidente Un successo, come testimoniano le foto e le story pubblicate su Instagram (Corriere della Sera)

Su altre testate

Veneto. Nella mattinata del 19 luglio i casi di persone attualmente positive al Covid-19 registrati in regione sono 7.038 con 57 ricoverati attualmente positivi di cui 10 in terapia intensiva (contando anche i negativizzati i ricoveri sono 258 di cui 17 in terapia intensiva) (PadovaOggi)

«Quanto dureranno queste fiammate di prezzi e quanto incideranno sull’aumento dell’inflazione non è prevedibile oggi», aggiunge il presidente di Confartigianato Imprese Padova Roberto Boschetto , «È invece facile prevedere un aumento al consumatore dei prezzi dei beni di più largo consumo a partire dal prossimo autunno. (Il Mattino di Padova)

52km/h ad Arino di Dolo, 50km/h a Ponte San Nicolò, 21km/h a Padova. Si registrano forti raffiche di vento, che nella provincia sono arrivate fino a 64km/h a Due Carrare. (MeteoWeb)

Non si ferma con il rosso Quattro feriti nello schianto

IL PRESSING DEL COMMISSARIO. L’Usl 6 segnala che su 27.500 docenti – compresi quelli universitari – sono 24.000 quelli che hanno già avuto la prima dose. (Il Mattino di Padova)

Da un mese, sempre nel nosocomio di Schiavonia, era degente anche il marito, Antonio Muraro, 89 anni: mercoledì è venuta a mancare Eli, e appena tre giorni dopo le condizioni del marito Antonio sono peggiorate, fino a portarlo alla morte. (Corriere della Sera)

È successo ieri a mezzogiorno all’incrocio di via Anconetta con via Brenta e via Punara. M. di Massanzago alla guida della Peugeot, una donna di S. Giorgio delle Pertiche al volante della 500 e l’automobilista sulla Porsche (il mattino di Padova)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr