Violenza sulle donne, contatta un sicario sul dark web per far sfigurare con l’acido la ex: arrestato

Ck12 Giornale INTERNO

Tuttavia l’indagine, diretta dalla procura delle Repubblica di Roma ed eseguita insieme dal Servizio Polizia Postale delle Comunicazioni, dalla Squadra Mobile di Roma e dal Compartimento Polizia Postale per il Lazio, ha consentito di identificare la vittima e di fare luce su ciò che stava accadendo.

Un cliente anonimo chiedeva a un intermediario l’ingaggio di un sicario, con l’intento di sfregiare con l’acido una donna e indurla alla sedie a rotelle. (Ck12 Giornale)

Su altri media

La Polizia ha fermato un quarantenne lombardo prima che potesse agire - Ansa /CorriereTv. Un quarantenne lombardo, funzionario di una grande azienda ed esperto informatico, è stato messo agli arresti domiciliari con una misura cautelare dopo che la Polizia ha rinvenuto sul Dark web conversazioni e pagamenti con un sicario. (Corriere TV)

La conferma della possibilità di muoversi tra le pieghe del web più profondo arriva dall’arresto di un manager di 38 anni, milanese, residente tra Milano e Roma che voleva punire la sua ex compagna, una manager romana di 30 anni Che altro non è se non il mare magnum oscuro del crimine in cui muoversi per trovare l’hitman disposto a compiere reati tremendi come sfregiare con l’acido il volto di un’ex fidanzata e spezzarle la spina dorsale fino a ridurla in carrozzina. (La Stampa)

Pochi anni fa il New York Times aveva condotto una minuziosa indagine sul fantomatico mercato dei sicari del Dark Web. Voleva punire la sua ex ragazza e per farlo ha pensato di assoldare un sicario sul Dark Web, la parte nascosta di internet a cui si accede con il browser Tor. (Lega Nerd)

Il ‘committente’ aveva contattato un intermediario; questi a sua volta aveva trovato il sicario che avrebbe dovuto compiere il crimine. La Procura della Repubblica di Roma ha disposto i domiciliari per un 40enne grazie all’Interpol. (Vesuvius.it)

Un 40enne esperto di informatica ha contattato un assassino sul Dark Web per tentare di sfregiare o uccidere l'ex fidanzata. E’ risaputo infatti che la rete Tor ormai non offre più una protezione esaustiva, dato che le forze dell’ordine di molti paesi sono riusciti a bucarla. (DR COMMODORE)

cronaca. di Redazione Online. Aveva ingaggiato un sicario sul dark web, affinché l’ex fidanzata fosse sfregiata con l’acido e costretta su una sedia a rotelle. Nel frattempo il quarantenne inviava fiori e messaggi insistenti alla donna. (TG La7)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr