SPY FINANZA/ I vantaggi per Draghi e Ue dal caso Mps

Il Sussidiario.net ECONOMIA

Sarebbe questo il quadro che vede il presidente del Consiglio nei guai, forse?

Ho aspettato un paio di giorni prima di toccare l’argomento, tanto per leggere e ascoltare tutte le analisi e le vulgate.

Tutta la politica, a partire dal presidente della Regione Toscana, plaude al fallimento del negoziato: Mps non deve essere svenduta!

Non a caso, Maurizio Landini nell’arco di una settimana è passato dal fraterno abbraccio con Mario Draghi alla minaccia di sciopero generale sulle pensioni

Forse, addirittura fin dalla scelta stessa di bypassare il principio di sovranità popolare e piazzare d’imperio Mario Draghi a palazzo Chigi. (Il Sussidiario.net)

Ne parlano anche altri giornali

Fatti, indiscrezioni e ricostruzioni. Ma Orcel voleva davvero comprare Mps o ha fatto solo una mossa visto che il Tesoro lo aveva pregato di studiare i conti del Monte? Che cosa è successo fra Orcel di Unicredit e Rivera del ministero dell’Economia sul dossier Mps. (Startmag Web magazine)

La partita è cominciata. (La Repubblica)

«Se l'Italia crede che ci siano altri modi per adempiere e per uscire dalla proprietà di Mps, spetta a loro avanzare proposte. Intanto, rimbalzano i bond subordinati di Mps, oggetto di pesanti vendite ieri in scia ai timori di un possibile coinvolgimento nella condivisione degli oneri (burden sharing) in caso di salvataggio statale. (La Sentinella del Canavese)

Bastianini e Orcel L'audizione avverrà il prossimo 8 novembre a mercati chiusi. Condividi. L'ufficio di presidenza della commissione bicamerale d'inchiesta sul sistema bancario ha deciso di convocare in audizione gli amministratori delegati di Unicredit, Andrea Orcel, e Monte dei Paschi di Siena, Guido Bastianini, il prossimo 8 novembre. (Rai News)

Diodovich illustra gli scenari per il Monte dei Paschi, nel cui capitale il Tesoro detiene una partecipazione di maggioranza pari al 64%, dopo la ricapitalizzazione precauzionale lanciata nel 2017. Così Filippo Diodovich, senior market strategist di IG Italia, ha commentato la notizia, diffusa domenica 24 ottobre, relativa alla rottura delle trattative tra UniCredit e il Tesoro su Mps. (Yahoo Finanza)

Ieri +0,90% per il Nasdaq che li rappresenta a New York. Dopo i cali di ieri, oggi nuova pagina, entrambi i titoli salgono (Mps 0,81%, Unicredit +1,38%). (Rai News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr