Covid-19, il report di Gimbe: in Trentino tasso di occupazione delle terapie intensive da zona rossa

Covid-19, il report di Gimbe: in Trentino tasso di occupazione delle terapie intensive da zona rossa
il Dolomiti SALUTE

Sul fronte Covid-19 i dati sono in crescita in tutta Italia: oltre ai contagi aumentano anche i ricoveri (+31,2%), le terapie intensive (+20,5%) e i decessi (+37%).

Infine, a meno di “iniezioni” di posti letto dell’ultimora o di modifica dei criteri per classificare i pazienti Covid ospedalizzati, entro fine mese numerose Regioni andranno in zona arancione e qualcuna rischia la zona rossa

Covid-19, il report di Gimbe: in Trentino tasso di occupazione delle terapie intensive da zona rossa. (il Dolomiti)

Ne parlano anche altri giornali

I nuovi vaccinati: pochi over 50 Nella settimana 3-9 gennaio si registrano 483.512 nuovi vaccinati (+62,1%) rispetto ai 298.253 della settimana precedente di Carlotta De Leo. Nella settimana 5-11 gennaio oltre 4 milioni di vaccini, crescono le prime dosi (483mila) ma ancora 2,2 milioni di over 50 scoperti. (Corriere della Sera)

Si prevede il superamento della soglia del 30% della zona arancione entro la fine della settimana”. Per quanto riguarda la terza dose, il tasso di copertura vaccinale è del 60,8% contro una media Italia del 61,5%. (Quotidiano online)

Mentre l'incidenza di nuovi casi di infezione da Sars-Cov-2 in 56 province supera i 2000 casi per 100.000 abitanti. L'enorme quantità di nuovi casi «incontrando una popolazione suscettibile troppo numerosa, sta progressivamente saturando gli ospedali, di conseguenza, molte regioni si avviano verso la zona arancione entro fine mese» (Il Gazzettino)

Covid, in Sicilia solo 4 posti liberi nelle terapie intensive

Secondo i dati Agenas, intanto, resta stabile al 18% la percentuale di terapie intensive occupate da pazienti Covid, ma cala in 8 Regioni. L'enorme quantità di nuovi casi "incontrando una popolazione suscettibile troppo numerosa, sta progressivamente saturando gli ospedali, di conseguenza, molte regioni si avviano verso la zona arancione entro fine mese". (Tiscali.it)

In crescita ricoveri e terapie intensive. Dal 5 all'11 gennaio, "continua a crescere la pressione sugli ospedali sia nei reparti di area medica che nelle intensive". (IL GIORNO)

L’enorme quantità di nuovi casi “incontrando una popolazione suscettibile troppo numerosa, sta progressivamente saturando gli ospedali, di conseguenza, molte regioni si avviano verso la zona arancione entro fine mese”. (lasiciliaweb | Notizie di Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr