Nata con l’intestino al posto del polmone, Daria Maria è stata operata e salvata: “Un miracolo”

Nata con l’intestino al posto del polmone, Daria Maria è stata operata e salvata: “Un miracolo”
Fanpage.it INTERNO

Dopo 2 giorni di trattamento intensivo, Daria Maria viene sottoposta ad un delicato intervento chirurgico di correzione dell’ernia diaframmatica dal direttore della Chirurgia pediatrica Fabrizio Gennari e dalla sua équipe.

Quello che vogliamo adesso è che Daria possa conoscere il mondo

Finalmente nel novembre 2020, a infezione superata, arriva il fegato ideale, proveniente da un donatore anch'esso reduce da Covid e si procede al trapianto. (Fanpage.it)

Ne parlano anche altri media

Tra tante sfortune, una fortunata coincidenza è toccata in sorte alla piccola Daria, 17 mesi, che non è mai uscita dall'ospedale, nata con una rara malformazione, poi colpita dal Covid e infine trapiantata di fegato. (La Repubblica)

Il primo intervento, di correzione diaframmatica, ha permesso alla piccola di sopravvivere pur essendo nata con l'intestino al posto del polmone. L'operazione è stata eseguita presso l'ospedale Molinette dal professor Renato Romagnoli (direttore del Centro trapianti di fegato dell'ospedale Molinette) e dalla sua équipe (leggo.it)

Era nata con l'intestino al posto del polmone ora può tornare a casa. La grave forma di ernia diaframmatica congenita era già stata individuata nel corso della ventesima settimana di gestazione dai dottori. (ilmessaggero.it)

Intestino al posto del polmone, bimba operata a Torino

La piccola viene ricoverata nella Rianimazione pediatrica dell’ospedale Regina Margherita, e dopo due giorni di trattamento intensivo, si sottopone a un delicato intervento chirurgico di correzione dell’ernia diaframmatica. (AGI - Agenzia Giornalistica Italia)

Ma la storia della bimba si è conclusa con un lieto fine: dopo il trapianto del fegato all’ospedale Molinette, le cure “hanno permesso all’organismo della bimba di recuperare progressivamente, dopo tutte le difficoltà già superate”, fanno sapere dalla Città della Salute Durante l’attesa del trapianto dell’organo, la bimba ha contratto il Covid-19 dal quale è riuscita a guarire. (Virgilio Notizie)

Nel corso delle settimane la bimba ha sviluppato una malattia epatica colestatica con un ingrossamento abnorme del fegato e, quindi, un effetto di compressione sul torace. «In genere - spiegano i sanitari - il decorso post operatorio porta a un progressivo recupero della funzione cardiopolmonare. (Gazzetta del Sud)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr