BORSA ITALIANA OGGI/ Piazza Affari prova a tenere i 26.000 punti (15 settembre 2021)

BORSA ITALIANA OGGI/ Piazza Affari prova a tenere i 26.000 punti (15 settembre 2021)
Il Sussidiario.net ECONOMIA

Alle 15:15 sarà la volta della produzione industriale Usa di agosto, mentre alle 16:30 conosceremo la variazione settimanale delle scorte di petrolio negli Stati Uniti.

BORSA ITALIANA OGGI/ Chiusura a +0,93%, Saipem a +3,92% (13 settembre 2021). — — — —. Abbiamo bisogno del tuo contributo per continuare a fornirti una informazione di qualità e indipendente

on mancano alcuni dati macroeconomici rilevanti in diffusione nella giornata di oggi. (Il Sussidiario.net)

Se ne è parlato anche su altre testate

Dal fronte titoli di Stato, lo spread Btp-Bund non ha fatto registrare variazioni di rilievo confermandosi a 99 punti base In vista del rinnovo dei vertici di Generali (+0,65%), i consiglieri non esecutivi hanno accolto favorevolmente la disponibilità del Ceo Donnet per un nuovo mandato. (Adnkronos)

Nel tentativo di contrastare l’impennata dei prezzi dell’energia, il governo spagnolo taglierà le tasse sull’elettricità e recupererà miliardi di euro in quelli che il primo ministro Sanchez ha descritto come “profitti in eccesso”. (Finanzaonline.com)

Se vuoi ricevere informazioni personalizzate compila anche i seguenti campi opzionali Se è la prima volta che ti registri ai nostri servizi, conferma la tua iscrizione facendo clic sul link ricevuto via posta elettronica. (Finanzaonline.com)

Enel crolla fino a -5% affossando il Ftse Mib, mossa Spagna fa deragliare l’utility italiana

A Piazza Affari basta una contrazione dello 0,13% per perdere l'appiglio dei 26.000 e riportarsi a 25.994 punti. Il tasso del Treasury, pur guadagnando lo 0,23% si mantiene sotto l'1,3% a 1,282%, quello del Btp sale dello 0,85% a 0,655%. (Milano Finanza)

La view di Equita su Enel. Mentre si attende il completamento del processo parlamentare di approvazione, Equita SIM ha ribadito la sua raccomandazione “buy” su Enel, con un prezzo obiettivo a 9,4 euro. (Money.it)

Nuovo strappo al ribasso del titolo Enel, arrivato a cedere il 5% circa a 7,054 euro, sui minimi da novembre 2020. A indirizzare le vendite sul colosso elettrico italiano è la mossa del governo spagnolo che intende calmierare le bollette recuperando 2,6 mld di euro dalle compagnie energetiche fino al prossimo marzo, obbligandole a restituire i “profitti straordinari che hanno realizzato” in virtù dell’aumento dei prezzi del gas nel mercato all’ingrosso. (finanzaonline.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr