Pif-Inter, contatto con Bin Salman per la vendita del club: la stima è un miliardo di euro

Pif-Inter, contatto con Bin Salman per la vendita del club: la stima è un miliardo di euro
Per saperne di più:
Corriere della Sera SPORT

Per Pif, braccio finanziario del principe di Ryad Mohamed Bin Salman, è alta la richiesta da un miliardo per un club che ha chiuso il bilancio in profondo rosso (-245,6 milioni di euro) e su uno stadio, San Siro, non di proprietà.

Nei mesi scorsi si parlava di un accordo trovato tra Suning e Bc Partners per la cessione delle quote di maggioranza del club nerazzurro per 800 milioni di euro

Il club nerazzurro sarebbe valutato un miliardo di euro da Suning. (Corriere della Sera)

Ne parlano anche altre testate

La famiglia Zhang ha un problema ulteriore, ovvero l’esposizione di 2,6 miliardi di euro sul gruppo Evergrande, colpito da una crisi profonda il mese scorso Come riportato dal ‘Sole 24 Ore’, la famiglia Zhang deve ripianare i debiti non solo dell’Inter ma anche dell’impero Suning su cui ha influito anche la crisi di Evergrande. (InterLive.it)

Non sarebbe, ricorda C&F, il primo investimento in Italia, visto che lo scorso agosto è stata annunciata dalla Horacio Pagani (marchio di lusso del settore automobilistico) una partnership a lungo termine proprio con Pif, divenuto azionista di minoranza (Fcinternews.it)

Secondo il Sole 24 Ore nell'operazione sarebbe coinvolta una delle maggiori banche cinesi di emanazione statale, la Citic. Suning è esposta per 2,6 miliardi di dollari verso Evergrande che è a rischio fallimento (Tiscali.it)

TS – Suning si affida a Citic e l’Inter rinegozia il debito obbligazionario

Contatti in corso tra il fondo Pif e Suning, controllante dell’Inter: ecco il maggior ostacolo per la riuscita dell'affare. (fcinter1908)

Oaktree potrebbe avere un ruolo sempre più rilevante. Ancora una disamina, quella di oggi di Tuttosport, sul 'maxi-passivo di bilancio della stagione 2020-21" di 246 milioni. Il gruppo Suning, esposto per 2,6 miliardi di dollari nei confronti di Evergrande, è stato costretto ad affidarsi a Citic per rientrare dal debito. (Fcinternews.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr