Da Milano in Serbia: vaccino in sole 24 ore

ilGiornale.it ESTERI

"Ho prenotato e fatto il vaccino in 48 ore". Il vaccino a "portata di click" per gli stranieri, funziona eccome

L'invito arriva dalla Serbia, uno dei Paesi dell'Unione Europa dove la campagna vaccinale procede a passo spedito. "

Per chi fosse interessato alla trasferta: " dall’11 gennaio anche i cittadini dall’estero, con o senza permesso di soggiorno, possono compilare l’application sul portale ". (ilGiornale.it)

Su altre fonti

Il risultato è sotto gli occhi di tutti Un caso unico nella regione che al contrario contava sulle scorte in più acquistate dall’Ue e promesse da Bruxelles agli Stati dei Balcani, e sul Covax, il meccanismo dell’Oms che garantisce l’accesso ai vaccini per i Paesi a medio e basso reddito, di cui l’Europa è uno dei principali donatori. (Il Manifesto)

Poi il Governo ha aperto a tutti e chiunque dall’Italia può imbarcarsi alla volta di Belgrado dopo aver richiesto il vaccino. Il vaccino è gratuito anche in Serbia per gli stranieri, la stessa organizzazione che ha promosso Cuba con il suo vaccino Soberana a partire dall’estate (Il Riformista)

Per quanto riguarda la scelta del tipo di vaccino, ”è possibile esprimere anche una scelta multipla”. “Per vaccinarsi in Italia, tutti i connazionali regolarmente iscritti al Sistema Sanitario Nazionale potranno essere progressivamente inclusi nelle campagne di vaccinazione realizzate in Italia. (L'HuffPost)

Stesso iter per la seconda dose, che dà il diritto a ricevere il certificato vaccinale da fare poi registrare in Italia. Nel modulo online si inseriscono i propri contatti sms e e-mail, si sceglie il siero preferito e si attendere di ricevere la data e l’orario dell’appuntamento. (Imola Oggi)

In Italia, ma non solo. Per quanto riguarda la scelta del tipo di vaccino, “è possibile esprimere anche una scelta multipla” (StatoQuotidiano.it)

Sono centinaia le chiamate e le mail ricevute negli ultimi giorni dal Consolato serbo a Milano. “Per ora i vaccini ci sono e sono gratuiti”. Telefonate e mail non si sono fermate neanche nei giorni di Pasqua e Pasquetta. (Sky Tg24 )

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr