Corbo: "Rinnovo Insigne? C'è stato un riavvicinamento ma non si risolverà a breve, sono successe cose antipatiche"

Corbo: Rinnovo Insigne? C'è stato un riavvicinamento ma non si risolverà a breve, sono successe cose antipatiche
CalcioNapoli24 SALUTE

C'è stato un chiarimento perché erano successe cose un po' antipatiche: la rivolta del 5 novembre con Insigne protagonista, la minaccia delle multe, il pomeriggio prima della gara contro il Verona.

C'è già un'euforia estrema, questo è un campionato impoverito senza Ronaldo, Lukaku e altri, il campionato pende verso l'austerità

"Gli ingaggi della Juventus sono alti perché prendono giocatori svincolati, quindi non pagando il cartellino pagano l'ingaggio più alto. (CalcioNapoli24)

Ne parlano anche altre testate

Dopo una prima fase di lavoro tattico, la squadra ha svolto allenamento finalizzato alla forza. La SSC Napoli ha pubblicato il report dell’allenamento che si è concluso da poco a Castel Volturno. (100x100 Napoli)

In ogni caso non è nulla di grave, però chiaramente sarebbe importante averlo a Leicester. Domani è una sorta di provino" (CalcioNapoli24)

Non vuole arrendersi, Lorenzo Insigne. In ogni modo, Spalletti è orientato a inserirlo nell’elenco dei convocati per questa trasferta in Inghilterra che comincerà oggi pomeriggio, col trasferimento a Leicester (AreaNapoli.it)

Corbo: “Rinnovo Insigne, chiarimento Napoli-agente. Parti più vicine ma…”

Come si legge su "Il Mattino" il capitano del Napoli si è interessato all'incontro tra il suo agente, Vincenzo Pisacane, e il presidente De Laurentiis. Intanto, come si legge sul quotidiano, lo stesso De Laurentiis avrebbe voluto chiamare il giocatore già prima della partita contro il Venezia: "Voleva già farlo dopo Napoli-Venezia - si legge - poi ha cambiato idea. (Napoli Magazine)

Sabato, durante la gara tra Napoli e Juventus, si era visto in tribuna autorità anche Vincenzo Pisacane, agente del capitano del Napoli Lorenzo Insigne. Per tutta l’estate i giornalisti hanno annunciato quasi ogni giorno l’incontro tra staff di Insigne e presidente a Castel Di Sangro (casanapoli.net)

Ma quello non era il ring che tutti pensavano, l’incontro andava rinviato a maggiore serenità e riservatezza C’è stato un chiarimento perché erano successe cose un po’ antipatiche: la rivolta del 5 novembre con Insigne protagonista, la minaccia delle multe, il pomeriggio prima della gara contro il Verona (fcinter1908)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr