Australian Open, Djokovic firma la nona sinfonia. Medvedev distrutto

Australian Open, Djokovic firma la nona sinfonia. Medvedev distrutto
Altri dettagli:
Tennis Fever SPORT

Primo set: Djokovic batte Medvedev 7-5. Partenza a razzo per il serbo, che trova subito il break e si porta in un amen sul 3-0.

Si ferma a venti, con la seconda finale Slam persa in carriera, la splendida striscia di vittorie consecutive di Medvedev.

Medvedev prova a rientrare in partita, ma il suo tentativo è respinto con classe assoluta dall’avversario, che fa vedere un livello di tennis veramente sovrumano

Secondo set: Djokovic batte Medvedev 6-2. (Tennis Fever)

Ne parlano anche altri giornali

Il serbo arrivava alla finale forse per la prima volta da leggero sfavorito contro Daniil Medvedev, stella nascente in rampa di lancio e dal tennis preciso e costante. Non c’è stato però nulla da fare: Djokovic ha smontato ogni pezzo del puzzle russo surclassandolo in ogni scambio, in ogni diagonale e in ogni discesa a rete. (MondoSportivo)

Il tempo per la ‘Next Gen’, però, non sembra ancora essere arrivato Novak Djokovic è sempre più il numero uno del tennis mondiale. (il mio napoli)

In meno di due ore di gioco, Djokovic è quindi nuovamente il re dell'Australian Open e resta il tennista da battere rispettando così tutti i pronostici Poi, però, è arrivato l'errore decisivo sul 5-6 che ha portato il serbo a conquistare il primo set. (Napoli Magazine)

Djokovic re d'Australia: 'Io e Melbourne, una storia d'amore'

La finale degli Australian Open 2021 è infatti stata vinta, in modo estremamente netto tra l’altro, da Novak Djokovic (7-5, 6-2, 6-2 il risultato), che in 1h54' ha chiuso i conti e consegnato un nuovo primato ai libri di storia. (Ticinonline)

A poco più di 23 anni, Naomi Osaka ha messo in bacheca il suo quarto titolo del Grande Slam. La neo campionessa degli Australian Open ha ammesso che sarà difficile continuare a vincere così tanto. Tennis. (Tennis.it)

“Ricordo che qualche anno fa, quando ero 500 o 600 del mondo, a Monaco mi sono allenato con lui. Che a Melbourne lo sostengono come da nessuna parte nel mondo. (Tiscali.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr