Eni torna a macinare utili e pensa a Ipo gas, luce e rinnovabili. La Borsa non esulta, a luglio decisione su dividendo e buyback

Eni torna a macinare utili e pensa a Ipo gas, luce e rinnovabili. La Borsa non esulta, a luglio decisione su dividendo e buyback
Finanzaonline.com ECONOMIA

Il buy-back sarà attivato a partire da un Brent di riferimento di 56 dollari al barile.

Intanto a Piazza Affari il titolo Eni non è riuscito a imboccare la strada rialzista ma si muove in calo dell’1% circa a 10,09 euro.

I prezzi di realizzo Eni non recepiscono completamente tale miglioramento a causa dell’apprezzamento di circa il 10% del cambio euro/dollaro.

Al prezzo corrente del Brent di 60 dollari al barile, precisa Eni, è previsto un cash flow operativo ante working capital superiore a 9 miliardi. (Finanzaonline.com)

Se ne è parlato anche su altri media

L'amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi commenta i risultati del I trimestre e anticipa: "Il progressivo miglioramento del quadro pandemico ed economico a livello globale ci consente di guardare con ottimismo ai prossimi mesi e di prevedere una generazione di free cash flow nell'anno superiore a 3 miliardi sulla base dei prezzi correnti del Brent di 60 dollari/barile. (Il Sole 24 ORE)

Lo ha affermato l'ad di Eni Claudio Descalzi commentando i risultati del primo trimestre 21. Si consolida inoltre la crescita dell’utile netto, pari a 270 milioni di euro, quasi quintuplicato rispetto allo stesso trimestre 2020 (AGI - Agenzia Italia)

Migliorano i conti di Eni, che nel primo trimestre registra un utile netto adjusted di 270 milioni di euro, pari a quasi cinque volte quello del primo trimestre 2020. «In un primo trimestre ancora fortemente caratterizzato dagli effetti dei lockdown Eni ha evidenziato una robusta ripresa dei risultati, in particolare nel settore E&P e nella chimica. (Corriere della Sera)

Trimestrale ENI: utile netto in forte ripresa, ma stime deluse. I dettagli

A oggi Eni conta circa 10 milioni di clienti. Con i conti del trimestre è arrivato anche l’annuncio di un progetto strategico per il nuovo veicolo societario che nascerà dall’unione delle attività di retail e di energia rinnovabili, Eni Gas e Luce & Renewables. (Milano Finanza)

L'ante IFRS 16 di 12,2 miliardi è in lieve aumento per operazioni di M&A ed effetto cambio. Prosegue la crescita del nostro business retail G&P (+19% l’EBIT rispetto al 2020), grazie alla espansione dei clienti power e dei servizi extra-commodity. (Teleborsa)

Il leverage (rapporto tra indebitamento finanziario netto e patrimonio netto comprese le interessenze di terzi) si è attestato a 0,44 Azioni ENI in calo a Piazza Affari: la società ha annunciato i risultati economici del primo trimestre 2021. (Money.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr