Perseverance atterra su Marte scatta la meme mania

Perseverance atterra su Marte scatta la meme mania
Io Donna SCIENZA E TECNOLOGIA

Ma non sono soli… ci sono anche E.T., Matt Damon (dimenticato lì da chissà quanto), Loredana Berté e tutti i protagonisti dei meme più famosi, tra cui, new entry, Bernie Sanders sulla sua sedia pieghevole

Ed ecco allora che si scopre l’aspetto dei marziani: testa molto grossa, occhi sporgenti… sì, sono i protagonisti del film Mars Attack!

Il 18 febbraio 2021 il rover Perseverance è finalmente atterrato su Marte, dopo un viaggio di 7 mesi – è stato lanciato il 30 giugno 2020 – e più di 54 milioni di chilometri nello spazio. (Io Donna)

Se ne è parlato anche su altre testate

Inoltre, alcuni microbi potrebbero essere importantissimi per l’esplorazione spaziale: potrebbero infatti aiutaci a produrre cibo e materiali senza supporto dalla Terra, il che sarà fondamentale quando saremo lontani da casa. (Webnews.it)

Le immagine registrato dalle varie telecamere montate sul veicolo spaziale. (LaPresse) La Nasa ha pubblicato un video spettacolare dell’atterraggio del suo rover Perseverance, dopo l’arrivo della missione su Marte. (LaPresse)

A questi ultimi è attribuibile l'impresa del primo rover su Marte, nell'ambito della missione Mars Pathfinder: atterrato nel luglio del 1997, cessò però di trasmettere i dati nel settembre dell'anno successivo. (L'AntiDiplomatico)

C'è vita su Marte: è Luigi Bignami

Il filmato dell'atterraggio è stato realizzato da diverse telecamere che sono state posizionate proprio per riprendere la discesa e l'atterraggio di Perseverance. Qui sotto, invece, il video ripreso dalla sonda mentre atterrava (guardatelo fino alla fine, merita soprattutto il finale) e la prima registrazione dell'ambiente marziano, realizzato dal microfono di bordo. (Focus)

Al minuto 2:07 circa del video si nota un sobbalzo importante, che rappresenta la separazione dello scudo posteriore della navicella insieme a tutto il paracadute, e l’accensione dei retrorazzi. Il tutto volto a coinvolgere ancor di più il pubblico nell’impresa e nella missione sul pianeta rosso. (FormulaPassion.it)

Ed erano Roberto Orosei dell'INAF l’uomo che ha scoperto i laghi sotterranei del pianeta e Cesare Guaita, esperto esobiologo e, tra loro, a dirigere il traffico dei collegamenti svettava Luigi Bignami. (Liberoquotidiano.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr