Certificazione Unica 2022: cos'è, cosa cambia e bozza modello

Insindacabili ECONOMIA

La dichiarazione della certificazione Cu 2022 deve essere rilasciata entro il 16 Marzo 2022.

La bozza del modello della Certificazione unica 2022, ex Cud, è stata pubblicata il 23 dicembre 2021, con le istruzioni per la compilazione ed in attesa dell’ufficialità (Cu certificazione unica), sono state introdotte diverse novità.

Scadenze certificazione Unica 2022. Il Cud 2022 deve essere rilasciato obbligatoriamente dal datore di lavoro o dai committenti, entro il 16 Marzo 2022, per tutti i redditi percepiti nell’anno 2021. (Insindacabili)

Ne parlano anche altre fonti

Codice tributo Descrizione 6013 versamento acconto IVA mensile 6035 versamento IVA - acconto 8904 sanzione pecuniaria IVA 1991 interessi sul ravvedimento - IVA. Il modello può essere utilizzato, direttamente, attraverso i servizi “F24 web” o “F24 online” dell’Agenzia delle Entrate, dei canali telematici Fisconline o Entratel (Scadenze Fiscali)

Nel Modello, gli importi da indicare devono essere espressi in unità di Euro mediante arrotondamento alla seconda cifra decimale 600/1973;. g) l’ammontare complessivo delle indennità corrisposte per la cessazione di rapporti di agenzia, per la cessazione da funzioni notarili e per la cessazione dell’attività sportiva quando il rapporto di lavoro è di natura autonoma ex lett. (Entilocali-online)

Si ricorda che l’articolo 1 del Decreto Legislativo 25 maggio 2021, n. 83 (in “Finanza & Fisco” n. c), del Decreto Legislativo 25 maggio 2021, n. 83 (in “Finanza & Fisco” n (Parlamento, Gazzetta Ufficiale, Agenzia Governative, Giurisprudenza in materia tributaria, autori)

Sono previste anche particolari tecniche per la trasmissione in via telematica dei dati, da effettuarsi nel mese di febbraio e fino al 16 marzo 2022. Sul sito dell’Agenzia delle Entrate si può trovare la bozza dei nuovi modelli per le dichiarazioni 2022. (NEWS110)

1 min, 13 sec. I finanzieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria stanno eseguendo un decreto di sequestro preventivo di somme di denaro, beni mobili e immobili fino a un valore corrispondente a circa 900 mila euro, emesso nell’ambito di una indagine delegata dalla Procura della Repubblica di Palmi per reati fiscali. (Corriere di Lamezia)

Se invece il contribuente decide, prima della presentazione della Dichiarazione “Iva 2022”, di procedere a compensazioni “orizzontali” del credito Iva maturato nel 2021 mantenendosi sotto il suddetto limite, dette compensazioni verranno evidenziate nella Dichiarazione “Iva 2022” (avendo indicato, nei Modelli “F24”, a fianco del codice-tributo “6099”, l’anno 2021). (Entilocali-online)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr