Regno Unito, 49enne ricoverato da 1 anno: è il paziente "long Covid" più duraturo

Regno Unito, 49enne ricoverato da 1 anno: è il paziente long Covid più duraturo
Giornale di Sicilia SALUTE

Secondo le stime, «Long Covid», che include dispnea, nebbia cerebrale e dolori muscolari, colpisce circa una persona con Covid-19 su dieci

Il paziente con il cosiddetto «Long Covid» più duraturo di tutto il Regno Unito si chiama Jason Kelk, 49 anni, di Leeds.

L’uomo è stato ricoverato d’urgenza in ospedale per un’infezione al torace lo scorso aprile, che si è rivelata poi essere Covid-19.

Ma il danno causato dal virus al suo stomaco, secondo quanto riferito dai medici, lo ha lasciato con una gastroparesi, facendolo soffrire di regolari attacchi di vomito. (Giornale di Sicilia)

Se ne è parlato anche su altri giornali

È così emerso che, dopo i primi 30 giorni di malattia, i pazient colpiti dal Covid avevano un rischio di morte aumentato di quasi il 60% nei 6 mesi successivi rispetto alla popolazione generale. Infine, rispetto all'influenza stagionale, il Covid ha mostrato un carico di malattia notevolmente più elevato, sia nell'entità del pericolo che nell'ampiezza del coinvolgimento degli organi (il Giornale)

L’aumentare di casi di Long Covid, soprattutto in questa ultima ondata, più essere una conseguenza della variazione del virus? Tutte queste condizioni hanno creato questa entità nosografica - Long Covid, appunto - che è stata ben riconosciuta. (FoggiaToday)

«A mio avviso sarebbe stato meglio essere più prudenti e aspettare ancora un po' di tempo prima di allentare le misure…» In linea di massima, più grave è stata la malattia maggiore rischia di essere l'entità dei sintomi accusati nel tempo». (ciociariaoggi.it)

“Long Covid e post Covid: la luce oltre il buio”, domani l'ultimo incontro del progetto di ascolto psicologico

Nel resto del mondo la Sindrome è in preoccupante aumento, per l’OMS dovrebbe essere la nuova priorità della Autorità sanitarie. Parliamo degli effetti a lungo termine del virus Covid- 19: stanchezza paralizzante, mal di testa, tosse, mancanza di respiro, depressione. (RSI.ch Informazione)

Considerando l’impatto sulla salute generale a lungo raggio, al di là dei sintomi, ci sono forti evidenze che la Covid-19 influenzi a lungo termine la salute di moltissimi pazienti. In seguito la long Covid è stata descritta e infine riconosciuta dalla comunità medica e dall’Oms. (facta.news)

In questa occasione, così come riferito dall’Associazione nel suo profilo social, sarà evidenziata l’importanza dello sportello psicologico dedicato ai ragazzi per contrastare i problemi di carattere comportamentale che insorgono nell’adolescenza. (Terre Marsicane)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr