Forti vendite su Leonardo mentre scoppia bagarre politica su Profumo

Forti vendite su Leonardo mentre scoppia bagarre politica su Profumo
Il Sole 24 ORE Il Sole 24 ORE (Interno)

Forti vendite su Leonardo mentre scoppia bagarre politica su Profumo Profumo è stato condannato in primo grado a sei anni di reclusione in qualità di ex presidente Mps per il reato di aggiotaggio e false comunicazioni sociali.

Azienda: “Piena fiducia in lui”, M5s attacca: “Lasci carica” di Enrico Miele. (IMAGOECONOMICA). Profumo è stato condannato in primo grado a sei anni di reclusione in qualità di ex presidente Mps per il reato di aggiotaggio e false comunicazioni sociali. (Il Sole 24 ORE)

La notizia riportata su altri media

ei anni di reclusione, una multa da 2,5 milioni ciascuno, il risarcimento delle parti civili ammesse, l’interdizione dai pubblici uffici per 5 anni e dalle cariche direttive nelle imprese per 2 anni. Per i pm Viola e Profumo, questa precisazione, avrebbe “svelato che le operazioni occultavano la perdita”. (AGI - Agenzia Italia)

Abbiamo sempre creduto nel corretto operato dei nostri assistiti", è il commento dell'avvocato Adriano Raffaelli, uno dei difensori di Profumo (attuale ad di Leonardo) e Viola. Condanna a sei anni di reclusione a Milano per Alessandro Profumo e Fabrizio Viola in un filone del processo per il caso del Monte dei Paschi di Siena. (L'Unione Sarda.it)

La seconda sezione del Tribunale di Milano, presieduta dalla giudice Flores Tanga ha anche stabilito che l’ex amministratore delegato Fabrizio Viola dovrà scontare 6 anni. Tutti i dettagli. Tegola giudiziaria su Viola e Profumo per il loro passato in Mps. (Startmag Web magazine)

La condanna di Profumo (e Viola) fa più male a Leonardo che a Mps in Borsa: il M5s chiede le dimissioni

Analisi tecnica del titolo. Leonardo si trova in una situazione critica dal punto di vista grafico. La condanna ricevuta in primo grado da Alessandro Profumo, attuale ad di Leonardo, fa rumore oggi a Piazza Affari. (Finanzaonline.com)

Le assemblee di Eni e dell'allora Finmeccanica, invece, bocciarono i requisiti di onorabilità rafforzati che avrebbero di fatto reso removibile un amministratore in caso di 'semplice' inchiesta. (la Repubblica)

Solo in leggero ribasso invece i titoli del Monte ( segui in diretta ), che pure potrebbe vedere complicato il suo percorso di privatizzazione a seguito delle possibili richieste di risarcimento che trovano maggior forza dalla decisione del tribunale. (la Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr