Davvero abbiamo bisogno del turismo spaziale?

LifeGate ECONOMIA

Leggi anche Samantha Cristoforetti sarà la prima donna europea al comando della Stazione spaziale internazionale. Ma il turismo spaziale non farà nulla di tutto ciò

Check out some of best photos from today’s historic #NSFirstHumanFlight pic.twitter.com/aqQg0gzxi4 — Blue Origin (@blueorigin) July 20, 2021. Inizia l’era del turismo spaziale. Ma qual è il possibile impatto ambientale di questo tipo di voli?

Dopo i successi di Blue Origin di Besoz e di Virgin Galactic di Brenson si apre ufficialmente l’epoca del turismo spaziale. (LifeGate)

La notizia riportata su altre testate

L’evento è stato salutato come l’inizio del turismo spaziale, seguito poi dalla spedizione del collega magnate degli affari Jeff Bezos, ex CEO di Amazon, e dalla sua azienda Blue Origin. A quanto pare, invece, il futuro sta arrivando e proprio ieri c’è stato il primo volo spaziale turistico, inaugurato dal miliardario Jeff Bezos. (ViaggiNews.com)

Soprattutto sulla forma del razzo, che sembra indiscutibilmente un pene. And also for totally not overcompensating for something pic.twitter.com/fI3OMxiaVQ — Big Cat (@BarstoolBigCat) July 20, 2021. Una forma che ha una ragione. (La Repubblica)

Dopo il lancio di New Shepard, il razzo finanziato dal patron di Amazon Jeff Bezos che l’ha portato nello spazio, le battute si sono sprecate. Congrats to Jeff Bezos on his successful rocket launch. (Rivista Studio)

Il sistema di volo spaziale della Blue Origin è infatti composto da due veicoli (la capsula e il booster) che decollano insieme e che sono stati fatti per essere riutilizzati. La New Shepard ha raggiunto la quota di circa 106 km superando linea di Kármán che segna il confine tra l’atmosfera terrestre e lo spazio aperto. (Webitmag - web in travel magazine)

Dopo aver aperto tutte le possibili frontiere digitali ed essere riuscito ad entrare nelle case della gente, il fondatore di Amazon abbatte le porte dei confini terrestri per portare privati, aziende e imprenditori nello spazio. (L'Opinione)

Nel 2020 Amazon ha aumentato il fatturato del 30 per cento per un totale di 340 miliardi di dollari Ad esempio ai miliardi di cittadini degli Stati in cui Amazon paga poco o punto le tasse poiché ha la sede fiscale in un Paese «tax free». (L'Eco di Bergamo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr