Prato «massacrati» lavoratori in sciopero

Prato «massacrati» lavoratori in sciopero
Più informazioni:
Domani INTERNO

Nel video postato dai sindacalisti Si Cobas si vedono una decina di persone armate di bastoni e mazze da baseball attaccare violentemente il picchetto formato dai lavoratori.

Gli aggressori erano tutti di nazionalità cinese, mentre gli aggrediti erano in gran parte lavoratori pachistani.

«Se vengono aggrediti lavoratori che manifestano pacificamente e nel rispetto delle regole, non ci può essere tolleranza», ha detto questa mattina il sindaco di Prato Matteo Biffoni. (Domani)

La notizia riportata su altre testate

Il gruppo di manifestanti era tornato dalla manifestazione di Firenze e si è fermato di fronte all'azienda per il sit in. Dei quattro feriti, uno risulta grave ed è stato ricoverato all'ospedale di Prato (LA NAZIONE)

Scene gravissime di violenza quelle riprese in un video dai sindacalisti, con alcuni imprenditori orientali che piombano sugli operai e li aggrediscono con spranghe. Il gruppo di manifestanti era tornato dalla manifestazione di Firenze e si è fermato di fronte all’azienda per il sit in. (Imola Oggi)

E' la denuncia del sindacato Si Cobas, con diversi video postati su Facebook e immagini che arrivano, ancora una volta, dall'area del Macrolotto di Prato. La polizia, riportano Repubblica Firenze e La Nazione Prato, sta visionando i filmati per risalire ai responsabili di quanto accaduto (FirenzeToday)

Operai aggrediti con bastoni a Prato. La condanna del sindaco Biffoni: "Violenze inaccettabili, i responsabili devono pagare"

La ditta in questione, cliente della Texprint, è da mesi al centro delle contestazioni sindacali per il presunto sfruttamento degli operai che vi lavorano. Una volta scesi dai propri veicoli, i cinesi hanno iniziato a colpire i manifestanti, anche con mazze di legno. (Il Primato Nazionale)

La città si interroga e il sindaco di Prato Matteo Biffoni condanna la vicenda: "Tutti gli episodi di violenza sono inaccettabili, chi se ne rende responsabile deve essere presto individuato e ne deve pagare le conseguenze. (LA NAZIONE)

Biffoni torna anche sul tema dello sfruttamento lavorativo, più volte denunciato dal Si Cobas in molte aziende del Macrolotto. "Episodi gravissimi da condannare con fermezza", dice l'assessore Stefano Ciuoffo, che conosce bene Prato, dove in passato è stato assessore all'ubranistica (FirenzeToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr