Lagarde non frena, avanti tutta con gli interventi sul mercato

Lagarde non frena, avanti tutta con gli interventi sul mercato
Corriere della Sera ECONOMIA

Lo avevano anticipato Fabio Panetta, l’italiano nell’esecutivo della Bce, e il governatore della Banque de France François Villeroy de Galhau.

Ma in fondo questi chiarimenti ieri sono stati poco più che il disbrigo degli affari correnti.

E questo, piaccia o no, nei prossimi undici mesi non potrà che contare anche nel palazzo della Bce

Loro tre, preoccupati di un’inflazione che per ora sembra rialzare la testa, avrebbero preferito iniziare da subito a rallentare gli interventi. (Corriere della Sera)

Se ne è parlato anche su altre testate

Alle 14:30 la conferenza di Lagarde. In ogni caso, la futura riduzione del portafoglio del PEPP sarà gestita in modo da evitare interferenze con l’adeguato orientamento di politica monetaria. (Yahoo Finanza)

L’inflazione non è un problema, anzi è ancora molto lontana dall’obiettivo della Bce (poco al di sotto del 2%). La scadenza del PEPP alla fine di marzo 2022 potrebbe portare agli effetti di ‘avvicinamento ad un bordo della scogliera’. (Finanzaonline.com)

L’attenzione ora è rivolta al tono che verrà utilizzato da Christine Lagarde, presidente della Bce, nella conferenza stampa in programma alle 14:30 Nessuna sorpresa dal meeting di giugno della Bce. (Yahoo Finanza)

Lo dice la stessa Lagarde, Usa ed area euro in cicli diversi. Quale tapering PEPP da Bce, con inflazione Usa è la Fed ad avere un problema serio

Secondo James Knightley, chief economist di ING, "un’altra grande sorpresa per l’inflazione Usa alimenta ulteriori dubbi sulle affermazioni della Fed, secondo cui tutto questo sarebbe transitorio, al punto che la Banca centrale Usa dice che la politica monetaria potrebbe rimanere ultra-accomodante per altri tre anni”. (Investing.com)

Viste le previsioni d’inflazione in Eurozona – in miglioramento ma ben sotto il target – la BCE con ogni probabilità ringrazierebbe Le nuove previsioni macroeconomiche chiariscono – se ce ne fosse bisogno – come mai la BCE non intenda contemplare politiche meno espansive per ora. (Bluerating.com)

Infine, il Consiglio direttivo continuerà a fornire abbondante liquidità attraverso le sue operazioni di rifinanziamento. a Bce lascia fermi i tassi d'interesse e conferma "l'orientamento molto accomodante della sua politica monetaria". (AGI - Agenzia Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr