Le mire di Lufthansa su Alitalia-Ita: si parte dalla partnership commerciale

Le mire di Lufthansa su Alitalia-Ita: si parte dalla partnership commerciale
Travel Quotidiano ECONOMIA

Un’intesa potenzialmente capace di “generare a regime circa 200 milioni di euro di benefici economici all’anno”.

Secondo quanto pubblicato da Il Corriere della Sera, che cita fonti ministeriali e industriali, la collaborazione iniziale con Ita passerebbe da tre punti fondamentali: “l’utilizzo dell’infrastruttura commerciale del gruppo per vendere di più e meglio, l’accesso a un’unica centrale acquisti per ottenere risparmi e l’ingresso come membro di primo livello nella joint venture transatlantica”. (Travel Quotidiano)

Su altri media

Alitalia paga gli stipendi di maggio. Gli oltre 11 mila dipendenti di Alitalia hanno ricevuto quindi l’8 giugno l’altra metà della retribuzione del mese di maggio. Gli stipendi di maggio ai dipendenti Alitalia sono stati interamente pagati. (Investire Oggi)

Tra i più fiduciosi c’è senza dubbio l’amministratore delegato di Ita, Fabio Lazzerini. L’ad ha ringraziato nel corso della giornata di ieri, lunedì 7 giugno 2021, il ministero dell’Economia per il sostegno ricevuto. (AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency)

“Già l’anno prossimo parliamo di una flotta di 80-85 aerei con un forte incremento del lungo raggio”, ha aggiunto Lazzerini. Lo ha detto l’amministratore delegato di Ita, Fabio Lazzerini, intervenendo al “Forum in masseria”. (QuiFinanza)

Vettori aerei. Giorgetti: "Per Alitalia la transizione sarà dolorosa"

L’accordo commerciale. I tedeschi sono convinti che ci siano evidenti sinergie tra i Paesi del gruppo Lufthansa (Germania, Svizzera, Austria, Belgio) e l’Italia. ITA potrebbe poi partecipare ai progetti interni del gruppo Lufthansa che vanno dalle operazioni per l’incremento dei ricavi alla riduzione del consumo di kerosene nei voli. (Notizie - MSN Italia)

“ITA sarà un’azienda più piccola, con meno slot e meno tratte, ma sarà probabilmente più snella e più efficiente. Verosimilmente si partirà con 55-60 aerei e 4.000-4.500 dipendenti, di cui 1.100 piloti, dopodiché si incrementeranno dipendenti e piloti in relazione all’evoluzione del mercato. (QuiFinanza)

L’alternativa realistica per risolvere il problema è rappresentata dal risarcimento economico per chi ha acquistato i ticket, più precisamente per il periodo in cui Alitalia potrebbe non essere operativa Ecco alcune dichiarazioni del titolare del dicastero di Via Veneto: “Saranno mesi di transizione dolorosi, anche sotto il punto di vista dell'assetto e occupazionale. (AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr